AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE regionali 2015

Toti: il Pd in Liguria promette oggi ciò che avrebbe dovuto fare ieri

G. Toti

G. Toti

“La Signora Lella (Paita) si aggira per la Liguria promettendo cose che avrebbe potuto fare nei dieci anni passati di governo del suo partito come i tagli ai costi della politica (speriamo intenda cominciare da casa sua), dimezzamento dei tempi di attesa nella sanità (raddoppiati in questi anni mentre lei governava), posti di lavoro (la disoccupazione giovanile con la amministrazione di cui fa parte ha sfiorato il 50%)”. Lo scrive su Facebook Giovanni Toti, candidato presidente della regione Liguria per la coalizione di centrodestra.

“Il giorno della alluvione su Genova- aggiunge- è un tipico esempio di quali sono le priorità del candidato del Pd (insomma… di un po’ di Pd…). Sempre a proposito di priorità in queste stesse ore, mentre Renzi inchioda il Parlamento e l’attenzione di tutti sulla madre di tutte le battaglie, quella sulla legge elettorale, il suo Commissario Europeo Mogherini rischia di vedersi cancellare sotto il naso, proprio dai suoi colleghi socialisti, il provvedimento sul ‘Madein’ che il caro Premier non è riuscito a portare a casa durante il semestre europeo e che ora rischia di essere del tutto cancellato. Questo provvedimento, fortemente voluto dal nostro gruppo parlamentare a Bruxelles e avviato quando il nostro Tajani era commissario all’industria ora rischia di svanire nel nulla per l’incapacità dell’attuale Governo e dei suoi rappresentanti”.

“E così- conclude Toti- mentre tutto il Pd è impegnato ad azzuffarsi sull’Italicum a Roma e la Signora Lella (Paita) è impegnata in Liguria a promettere per domani quel che non ha fatto ieri, le aziende italiane continueranno a perdere decine di milioni. Noi oggi ci siamo opposti a tutto questo al Parlamento Europeo. Non ho sentito la voce del Pd… ma sapete…. Loro hanno altre priorità!”.

29 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988