AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

“Il mare è di tutti”, a Ostia la spiaggia libera della legalità Spqr

ostia_Spiaggia_libera_spqr OSTIA – “Il mare di Roma è il mare di tutti”. Oggi a Ostia, presso il Lungomare Amerigo Vespucci 144 è stata inaugurata la ‘Spiaggia Libera-SPQR’, spiaggia libera attrezzata nel rispetto dell’ambiente e del bene pubblico del Comune di Roma, data in concessione all’Ati (Associazione territoriale d’impresa), composta da Uisp Roma e Libera. Presenti, tra gli altri, Alfonso Sabella, assessore alla Legalità e al Litorale del Comune di roma, Gianluca Di Girolami dell’Uisp Roma, Enrico Fontana, presidente di Libera e Francesca Alberti di Fillea Cgil Roma e Lazio. Per Ostia, dopo l’apertura dei varchi sul litorale, “inizia, quindi, una nuova stagione di legalità democratica e di corresponsabilità per il mare di Roma- sottolinea Fontana- qualità e legalità devono sempre andare a braccetto”.

“Vorrei far vincere la bellezza della libertà e Libera e i suoi ragazzi lo stanno facendo- interviene Sabella- Ostia, l’affaccio della Capitale sul Mediterraneo potrebbe essere una grande città di mare ma vedo solo muri soffocanti. Ai ragazzi chiedo di non distruggere questo posto. È un bene pubblico”. La spiaggia che sarà pronta per il primo maggio, l’inizio della stagione balneare, “è un pezzo di natura protetta come dimostrano le dune e tale deve rimanere- aggiunge Di Girolami- Riprendiamo una storia e una tradizione: questo deve essere uno spazio per tutti e per tutto l’anno da fruire e da rispettare. Qui non ci sono porte”.

di Serena Tropea

29 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram