AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Appia antica invasa dalle auto, il commissario dell’Ente scrive a Marino

Appia_Antica ROMA – “Nessuno ha il coraggio di dirlo ufficialmente ma la limitazione del traffico la domenica e i giorni festivi nel Parco dell’Appia Antica, prevista da un’ordinanza sindacale del 1997 non esiste più“. Lo denuncia dalla sua pagina Facebook ufficiale il Parco Regionale dell’Appia, pubblicando anche una lettera con la quale il commissario dell’Ente, Mario Tozzi, ha chiesto al sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino un incontro urgente per affrontare la questione. E “non esiste più”, continuano dal parco, oltre alla limitazone del traffico anche “la relativa segnaletica” che “totalmente ignorata, resta in bella mostra agli ingressi di Porta San Sebastiano, Via Appia Pignatelli e Via Ardeatina”.

Tomba_Cecilia Metella La segnaletica è lì ma “nessuno la rispetta più ed anzi ormai è diventata un’abitudine raggiungere i luoghi monumentali dell’Appia Antica con la macchina e parcheggiare ovunque capiti anche di fronte alla Tomba di Cecilia Metella“. In tutto ciò sabato 25 e domenica 26 aprile “l’Appia ha vissuto altre due giornate di assoluta anarchia in preda all’inciviltà dei cittadini”, scrive Tozzi nella lettera inviata al Sindaco, all’assessore alla Mobilità e trasporti Guido Improta, all’assessore a Cultura e turismo Giovanna Marinelli, al presidente del municipio VIII Andrea Catarci, al comandante del Corpo della Polizia municipale Raffaele Clemente, alla Soprintendenza archeologica di Roma, a quella dei Beni culturali, a quella dell’Archeologia sacra, ai comadanti dei vigili del I e VIII gruppo e al vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio.

“Due giornate di assoluta anarchia” sull’Appia Antica il 25 e 26 aprile, denuncia Mario Tozzi, aggiungendo che “purtroppo anche questa volta la Polizia Municipale è stata completamente assente”. Ciò detto, prosegue Tozzi, “crediamo sia il momento di concordare una soluzione e forse di avere il coraggio di abrogare l’Ordinanza sindacale che dal 1997 dovrebbe regolare il traffico lungo l’Appia Antica la domenica e i giorni festivi”. Bisognerebbe “avere il coraggio di dichiararla superata non avendo i mezzi, o meglio uomini, per farla rispettare”, dice Tozzi. “Crediamo sarebbe meglio sostituirla dichiarando l’Appia zona 30 (kmh, ndr) e facendo rispettare i divieti di sosta lungo tutta la carreggiata e soprattutto all’altezza del Mausoleo di Cecilia Metella”, dice il commissario dell’Ente, mettendo fine a “un insulto continuo alla bellezza di questo luogo diventato infrequentabile proprio la domenica e i giorni di festa”. Nell’anno dell’Expo e in vista del Giubileo straordinario, che porterà in pellegrinaggio sull’Appia migliaia di fedeli, “crediamo che sia un dovere morale correre ai ripari e trovare una soluzione condivisa”, conclude Tozzi, chiedendo “un incontro urgentissimo tra le parti”.

di Roberto Antonini

29 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988