Sociale. Come fare testamento in favore degli animali

cane_ROMA  – Quale futuro sarà riservato agli animali nostri compagni di vita, quando non ci saremo più? Chi si prenderà cura di loro? Potranno ereditare i nostri beni? Come fare per assicurare loro un futuro sereno, accuditi, curati e rispettati come noi vorremmo? A queste e ad altre domande risponderà il vicepresidente LAV, Roberto Bennati, con il supporto tecnico-legale dei notai Carlo Niccolò e Luigi Olmi, sabato 2 aprile ad Ancona, presso la Casa delle Culture (Via Valemiano, 46) a partire dalle 10.00, nel corso di “Fare testamento – Perché e come lasciare un segno”.

Il convegno, realizzato con il patrocinio di ASIGN – Associazione Italiana Giovani Notai – e con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato, sarà l’occasione per esaminare aspetti pratici sull’argomento. “Oltre ad assicurare ai nostri animali un futuro sereno, il testamento in favore della LAV è lo strumento per dare continuità ai valori di una vita, al nostro impegno per i diritti di tutti gli animali, contribuendo alle tante attività e ai progetti dell’associazione – dichiara Roberto Bennati, Vice Presidente LAV – Attraverso il testamento le nostre volontà diventano eterne, superano il tempo. Esprimerle ci offre una certezza: qualcuno dopo di noi si impegnerà a mantenerle vive”. La giornata informativa dedicata alle opportunità e alle modalità per contribuire alla difesa dei diritti degli animali, ricordandoli nelle volontà testamentarie, sarà anche l’occasione per avvicinarsi all’associazione e conoscerne le attività e i progetti, la cui continuità viene garantita anche grazie al contributo dei lasciti testamentari.

29 Mar 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»