In Brasile corsi per distruggere “mascolinità tossica”

Lavorare sulla cultura e costruire un nuovo modello maschile per combattere l’emergenza femminicidio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per combattere l’emergenza femminicidio bisogna lavorare sulla cultura e costruire un nuovo modello maschile. In Brasile, dall’anno scorso, insieme con il Tribunale di giustizia, sono nati con questo scopo, a Rio De Janeiro, corsi tenuti da uomini per gli altri uomini. Lo segnala alla Dire Monica Nicola, psicoanalista e membro del Comitato DireDonne, commentando il ‘Globo’ che ha dedicato un ampio servizio a questi corsi.

Decostruire la mascolinità tossica è l’obiettivo di questi mini corsi. Come? Imparando a convivere con le proprie emozioni. “Ho perduto mio padre. Uno dei motivi per cui sono andato al corso è per imparare a parlare delle mie paure e sofferenze”, dichiara un giovane partecipante di 25 anni che frequenta queste lezioni. “Un certo modello di mascolinita’ è pregiudiziale- rimarca Monica Nicola per DireDonne- per affrontare la questione della violenza e per prevenirla”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»