Un volo dall’altalena e poi nel burrone, Sofia morta a 21 anni

ROMA – Un’altalena attaccata ad un albero in un bosco, una ragazza che ci sale sopra forse per scherzo e poi la tragedia: l’altalena si stacca e la ragazza, una 21enne originario della provincia di Firenze, fa un volo di sette-otto metri e finisce in un dirupo. E’ una vicenda assurda quanto drammatica quella di Sofia Salomoni, giovane di Londa che ieri è morta all’ospedale Careggi dopo questa caduta avvenuta.

La giovane era insieme ad alcuni amici in una casa di campagna a Vicchio, nel Mugello, doveva essere un fine settimana di festa. La dinamica non è ancora stata ricostruita con precisione ma evidentemente a un certo punto Sofia insieme a qualche amico si è allontanata dirigendosi verso un bosco vicino alla villetta. Attaccata ad un albero c’era questa altalena, di quelle fatte a mano, attaccata ad un ramo con una corda. Sarebbe stata proprio la corda a spezzarsi mentre la giovane ci era salita sopra.

Dopo la caduta la 22enne, che lavorava come operaia ma era conosciuta anche per la sua attività teatrale (recitava con alcune compagnie nel fiorentino), era cosciente. Aveva riportato ferite tra cui una brutta frattura ad una gamba. E’ stata raggiunta e soccorsa dai Vigili del fuoco del nucleo speleo alpino. Poi il 118 l’ha trasportata d’urgenza in ospedale. Ed è qui che la situazione improvvisamente si è aggravata e Sofia alla fine è morta.

Indagano i carabinieri della Compagnia di Borgo San Lorenzo. La zona dove si trovava l’altalena è stata posta sotto sequestro. Ora bisognerà capire esattamente la dinamica dell’incidente.

29 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»