AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sardegna

Atenei. Pigliaru: “Preoccupato per università sarde”

pigliaru_home1702CAGLIARI – Forte preoccupazione per il futuro delle università sarde. A lanciare l”allarme il presidente della Regione Francesco Pigliaru, durante il suo intervento oggi a Cagliari al convegno “Sardegna Futura”.

“Abbiamo un problema di cui nei prossimi giorni parleremo che è quello dell”applicazione dei costi standard dell”universita”- spiega Pigliaru-. Io sono un ”fan” di questi criteri, perchè sono uno punto di riferimento fondamentale per disciplinare tutti i nostri comportamenti e per capire se stiamo facendo bene, ma poi molto dipende da come vengono misurati: se sono misurati male rischiamo di fare disastri e io ho il forte sospetto che i costi standard così come sono definiti dal ministro dell”Istruzione rappresentino un gradissimo rischio per la Sardegna e per altre regioni italiane“.

La criticità per il governatore sardo è rappresentata dal fatto che con questi criteri vengano premiate le università che già vivono in un contesto territoriale favorevole e che quindi possono più facilmente rispettare parametri quali la scarsa dispersione degli studenti o il fatto che trovino lavoro dopo gli studi entro tre mesi.

“Credo che dovremo fare un’iniziativa importante per convincere il governo a definire meglio quali siano le regole del gioco- continua- perchè in questo modo si daranno soldi solo alle aree più ricche. In tutto il mondo quando si vuole dare un incentivo virtuoso, non si guarda al livello dei risultati, ma alla loro variazione. Credo che il governo dovrebbe sposare questo punto di vista e dare fondi alle università certamente sulla base del merito, ma dove per merito si intende la capacita di migliorare sulla situazione esistente”.

Un discorso che va affrontato velocemente perchè altrimenti, spiega Pigliaru, “molto del lavoro che stiamo facendo a livello regionale rischierà di inciampare nell’ultimo gradino che è quello dell formazione universitaria. Ci rimboccheremo la maniche con il governo- conclude- per trovare una soluzione a un problema che rischi di diventare importante“.

29 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988