Terremoto, Zingaretti all’attacco: “Il governo Conte boicotta la ricostruzione”

"Il governo sta abbandonando questi territori e quindi faccio un appello al presidente Conte, che doveva riceverci l’altra settimana e all’improvviso ha annullato l’incontro"

ROMA – “Mi associo alla denuncia dei 138 sindaci dell’area del cratere e faccio anche io appello al governo Conte che, con questo commissario, sta di fatto boicottando la ricostruzione. Sono stati bloccati i fondi per gli stipendi dei dipendenti della ricostruzione e la Regione si sta facendo carico di pagarli”. Così il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, a margine di un sopralluogo alla palestra della legalità a Ostia.

“Inoltre non vengono pagati i soldi per la rimozione delle macerie e la Regione li sta facendo anticipando per non bloccare la rimozione delle macerie- ha aggiunto Zingaretti- Il governo sta abbandonando questi territori e quindi faccio un appello al presidente Conte, che doveva riceverci l’altra settimana e all’improvviso ha annullato l’incontro. Bisogna riaccendere i motori della ricostruzione perché così non si va avanti. Lo hanno denunciato i sindaci e io penso abbiano fatto bene. Anche perché nelle nuove regole i territori sono esclusi dalla catena di comando. Hanno solo un parere consultivo e questo è un immenso è drammatico passo indietro”.

Leggi anche:

28 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»