Vinciguerra: “Vedere donna in uniforme è simbolo di una eguaglianza reale di opportunità”

"Nell'ambito delle Forze Armate, la presenza del mondo femminile ha portato cambiamenti culturali", dice Vinciguerra

Condividi l’articolo:

ROMA – “Nell’ambito delle Forze Armate, la presenza del mondo femminile ha portato cambiamenti culturali. Ci si interfaccia con ‘l’altra metà del cielo’ e ora si ha una completezza di approccio alle situazioni. Anche nella società, ora ci si è abituati a vedere la donna in uniforme”. Sono le parole di Rosa Vinciguerra, rappresentante del ministero della Difesa al Comitato tecnico di supporto sul fenomeno della violenza, che alla Dire, a margine del convegno ‘Insieme contro la violenza di genere’, commenta come ormai sia cambiato il mondo delle Forze Armate italiane, a quasi 20 anni dall’ingresso delle donne.

“Mancava questo pezzo di storia all’emancipazione delle donne ed è caduta quest’ultima barriera. Vedere una donna in uniforme- ha concluso Vinciguerra- è simbolo di una eguaglianza reale di opportunità”.

Leggi anche:

28 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»