Coppa Libertadores, Genova sogna la finale tra River Plate e Boca Juniors

"Giocare al Ferraris, dal punto di vista storico, aggiungerebbe fascino a una partita già di per sé bellissima"

Condividi l’articolo:

GENOVA – Genova insiste per ospitare la finale della Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors. “Sarebbe un peccato, non soltanto per la città, ma soprattutto per le due squadre che sarebbero costrette a giocare un incontro così importante a porte chiuse”, dice il consigliere allo Sport di Genova, Stefano Anzalone la notizia che sarebbe Asuncion, in Paraguay, la città favorita per ospitare il Superclasico.

I genovesi stanno sognando da ieri, quando il Comune ha scritto una lettera ai presidenti delle due squadre di calcio argentine, offrendosi di ospitare l’incontro rinviata a data e luogo da destinarsi a causa di gravi incidenti, allo stadio Luigi Ferraris. È stata proprio la Conmebol, la confederazione calcistica sudamericana, a comunicare oggi che il match “si giocherà sabato 8 o domenica 9 con orario ancora da stabilirsi e certamente fuori dai confini argentini”.

La decisione finale sulla sede verrà presa, sempre dalla Conmebol, in un altro momento. Genova si è offerta di ospitare la partita in virtù dei profondi legami storici che uniscono i due club alla città.

“La nostra idea di offrire Genova come palcoscenico per il match River Plate-Boca Juniors ha riscontrato molto interesse e siamo ancora fiduciosi che la Conmebol possa scegliere la nostra città- dichiara Anzalone- abbiamo tutte le carte in regola per ospitare l’incontro”.

In più “giocare al Ferraris, dal punto di vista storico, aggiungerebbe fascino a una partita già di per sé bellissima”.

Leggi anche:

28 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»