Welfare

Francesco e Sofia i nomi preferiti dai neo genitori


ROMA – Sulla base delle informazioni contenute nella rilevazione degli iscritti in anagrafe per nascita, l’Istat elabora come di consueto la distribuzione dei nomi maschili e femminili più frequenti nel 2016. A livello nazionale si conferma il primato del nome Francesco che si è rafforzato tra il 2013 e il 2014 in seguito, verosimilmente, alla elezione del Sommo Pontefice. Il secondo nome più frequente è Alessandro, seguito da Leonardo. Sofia, Aurora e Giulia si confermano i nomi più diffusi tra le bambine, con frequenze che distanziano decisamente tutti gli altri nomi femminili.

Nonostante ci siano circa 30 mila nomi diversi per i maschi e quasi altrettanti per le femmine, la distribuzione del numero di bambini secondo il nome rivela un’elevata concentrazione intorno ai primi 30 nomi in ordine di frequenza, che complessivamente coprono il 45% di tutti i nomi attribuiti ai bambini e quasi il 40% di quelli delle bambine.

È interessante notare la distribuzione territoriale nella diffusione dei nomi prevalenti. Sebbene la scelta del nome sia in parte legata alla cultura, alla religione (nomi di Santi, di Patroni) e alle tradizioni radicate nei singoli ambiti territoriali, si nota una forte concentrazione dei nomi a prescindere dalle singole realtà locali.

LEGGI ANCHE: Dall’Istat l’allarme sulla natalità: 100 mila nascite in meno dal 2008

A livello territoriale, Francesco appare in flessione rispetto al primato degli ultimi anni, essendo il primo nome soltanto in 5 regioni italiane del Sud Italia; Alessandro, il secondo nome prevalente in Italia, è primo a livello regionale solo in Sardegna. Leonardo, salito quest’anno nella graduatoria nazionale dal quinto al terzo posto, raggiunge il primato in ben 10 regioni, tutte del Centro-Nord. Lorenzo, quarto in classifica nazionale, primeggia in Toscana e di nuovo nel Lazio, dopo quattro anni di assenza dal podio. Il nome Giuseppe continua a primeggiare in Sicilia.

Per quanto riguarda le bambine, Sofia è il nome più frequente in quasi tutte le regioni italiane; è infatti la prima scelta in tutte le regioni del Centro-Nord (ad eccezione della provincia autonoma di Bolzano in cui primeggia il nome Emma) e in 5 regioni del Sud. Aurora, secondo nome in graduatoria, come lo scorso anno primeggia in Campania, Basilicata e Sicilia. Il nome Giulia, resta stabile al terzo posto, ma non è il preferito in alcuna regione italiana.

Si chiamano prevalentemente Adam, Rayan, Youssef, ma anche Matteo, Leonardo, Luca, Alessio e Mattia i bambini stranieri nati da genitori residenti nel nostro Paese. Anche per le bambine straniere nate in Italia il nome prevalente è Sofia, come nella graduatoria dei nomi delle bambine italiane, seguita da Sara, Aurora e Malak. Rispetto alla graduatoria generale, i nomi dei nati stranieri mostrano una maggiore variabilità: i primi trenta nomi maschili e femminili coprono poco più del 14% del totale dei nomi dei nati stranieri.

28 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»