Francia, per Fillon è tempo di organizzare il partito - DIRE.it

Europa

Francia, per Fillon è tempo di organizzare il partito

ROMA – Il secondo turno delle primarie del centro-destra consegna una fotografia della Francia incontestabile: la maggior parte dell’elettorato vuole che sia Francois Fillon il candidato a correre per le presidenziali del 2017. Più precisamente il 66,5% dei 2.851.487 che si sono recati al voto. Una mappa realizzata dal quotidiano ‘Le Monde’ assegna solo due dipartimenti continentali all’avversario Alain Juppé – Corrèze e Gironde, rispettivamente col 50,65% e 62,29%, oltre a varie isole (Guyana francese, Martinica, Wallis e Futuna). Passato il primo entusiasmo, ora Francois Fillon deve mettersi al lavoro per rimettere ordine all’interno del suo aprtito. Secondo ‘Le Monde’, la prima sfida riguarda scegliere a chi spettarà di dirigere Les Republicains (LR) durante la campagna elettorale.

Per ora il candidato più ‘papabile’ sembra Laurent Wauquiez, già presidente di LR. Tuttavia il voltafaccia che nel 2012 fece abbandonando Fillon per Nicolas Sarkozy lo espone a non poche critiche. Quindi il “lupo” e “l’ambizioso” – così come viene definito dallo storico quotidiano francese – potrebbe essere messo da parte. Fillon, che ha già in programma vari incontri coi suoi fedelissimi anche per scegliere gli altri membri della futura campagna, si pronuncerà sulla questione domani. Non di poco conto anche il problema di integrare i repubblicani provenienti dalle “scuderie rivali” nella propria squadra.

28 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»