Enogastronomia, Rosati: "Nel 2017 a Roma una grande Accademia d'eccellenza" - DIRE.it

Lazio

Enogastronomia, Rosati: “Nel 2017 a Roma una grande Accademia d’eccellenza”

ROMA – “Roma merita una grande Accademia d’eccellenza di enogastronomia. Il panorama enogastronomico della Capitale sta migliorando, ma dobbiamo fare di più. È un grande settore che racchiude quella che chiamo l’economia della bellezza, fatta di turismo, cultura e cibo. Tre elementi che insieme possono dare lavoro a tantissimi ragazzi e ragazze. Ma c’è ancora un limite legato alla qualità del servizio in tanti locali e al collegamento con il territorio. In sostanza, manca una grande scuola che sia per tutti e che non costi molto. Ecco perché stiamo lavorando – e abbiamo l’ambizione di inaugurarla nel 2017 – alla nascita di una grande Accademia d’eccellenza di enogastronomia”. Ad annunciarlo Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial, in occasione della presentazione della guida enogastronomica ‘Roma nel piatto’ che oggi ha premiato i migliori locali della Capitale allo spazio eventi di via Tirso, dove e’ in corso Taste of excellence.

Rosati pensa a un’Accademia in cui “i ragazzi migliori, a costi molto contenuti, possano imparare a diventare testimoni della nostra qualità e della nostra eccellenza. E magari collegare a questa Accademia, attraverso uno stemma o un logo, ai migliori ristoranti e alberghi della città, in modo da creare una grande rete virtuosa. E perché no, una volta diplomati questi ragazzi magari potranno andare a lavorare proprio in queste importanti realtà. Per una città come Roma, che è un mito nel mondo, questo potrebbe diventare un traino di crescita per il settore enogastronomico. Coinvolgeremo professionisti, grandi cuochi, giornalisti, perché l’Accademia deve diventare anche un luogo di incontro, di dibattito, di studio e di cultura”. Il tutto, riflette Rosati, “insieme alla rete degli Alberghieri e Agrari di Roma e del Lazio. Un obiettivo- conclude- a cui teniamo molto e che speriamo davvero di inaugurare nel 2017”.


Il 21 dicembre raggiungeremo un altro grande traguardo con l’inaugurazione del nuovo molo extra Schengen all’aeroporto di Fiumicino. Un punto di riferimento importante per tutto il settore e per l’economia della nostra regione. Come Arsial e Regione Lazio abbiamo ottenuto di aprire un importante luogo di ristoro, di consumo e di acquisto dei prodotti del Lazio, sotto l’egida Regione Lazio-Arsial”. Ad annunciarlo Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial, in occasione della presentazione della guida enogastronomica ‘Roma nel piatto’ che oggi ha premiato i migliori locali della Capitale allo spazio eventi di via Tirso, dove e’ in corso Taste of excellence.

Lo spazio dedicato ai prodotti del Lazio “sarà gestito in maniera imprenditoriale e rappresenta un appuntamento fondamentale per la nostra strategia che ha visto il risanamento dell’Enoteca Palatium in via Frattina e il lavoro sugli altri corner per esaltare e vendere meglio i prodotti del territorio. All’aeroporto- spiega ancora Rosati- passano oltre trenta milioni di persone, il 2016 è stata un’esperienza positiva e ci siamo fermati perché aspettavamo la fine dei lavori per il molo C. Il 21 dicembre- conclude- parte un’altra splendida avventura”.


28 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»