Emilia Romagna

Affitti alle stelle per studenti, a Bologna il Cua occupa l’ufficio dell’assessore (sbagliato) in Regione/FOTO

cua_gualmini

BOLOGNA – Blitz nell’ufficio della vicepresidente della Regione Emilia-Romagna ed assessore alla Casa, Elisabetta Gualmini, nelle torri di viale Aldo Moro. Lo riferisce il Collettivo universitario autonomo (Cua) di Bologna: “Abbiamo occupato l’ufficio di Gualmini”, annuncia un portavoce del collettivo, annunciando l’intenzione di svolgere lì una conferenza stampa sui temi riguardanti le politiche abitative per gli studenti.

Il Cua pubblica anche alcune foto dell’iniziativa su Facebook e scrive: “Occupato l’ufficio di Elisabetta Gualmini, assessore al Welfare e alle Politiche abitative”. La delega dell’edilizia universitaria, in realtà, ce l’ha l’assessore Patrizio Bianchi, cosa che forse il Cua ignorava. In ogni caso, la protesta è andata in scena negli uffici di viale Aldo Moro: “Tanti studenti sono venuti oggi a denunciare per l’ennesima volta il disagio abitativo di questa città. In troppi quest’anno sono dovuti ritornare nelle loro città d’origine, non trovando alcuna soluzione a Bologna. Affitti stellari e nessuna agevolazione per gli studenti, dove finiscono tutte le risorse?”.

di Maurizio Papa, giornalista professionista

BLITZ CUA IN REGIONE, FERITA UNA GUARDIA

Durante l'”azione dimostrativa” di questa mattina da parte del Cua negli uffici di Elisabetta Gualmini c’è stata una colluttazione e si è presentata la “necessità per una guardia di farsi vedere al pronto soccorso”. Lo riferisce all’assemblea legislativa il sottosegretario alla presidenza della Regione Andrea Rossi, dopo il blitz del Cua in viale Aldo Moro 21, sede dell’assessorato alla Casa. La situazione è stata riportata alla normalità dall’intervento delle forze dell’ordine, “nell’arco di pochi minuti”. Rossi considera comunque “da valutare” il problema degli accessi in Regione, visto l’episodio di questa mattina. Non può consolare l’errore del collettivo universitario, “hanno occupato gli uffici dell’assessore Gualmini ma la delega dell’edilizia universitaria è dell’assessore Bianchi“, precisa il sottosegretario.

A dare la solidarietà a Gualmini (che era in aula al momento dei fatti) e a chiedere un chiarimento della giunta sull’episodio e’ stata la Lega nord. Un fatto “da non prendere sottogamba, chi fa queste azioni sono delinquenti. Non dovrebbero succedere”, sottolinea il vicepresidente dell’assemblea Fabio Rainieri. La Lega ha chiesto che si tenga un ufficio di presidenza urgente alle 14. Il capogruppo Pd Stefano Caliandro assicura: “Stiamo dalla parte della legalità. E’ un fatto gravissimo, meno elegante la rincorsa a dirsi prima nella solidarietà all’assessore”, e’ invece la stoccata al Carroccio. Di “metodi da censurare” ha parlato Igor Taruffi di Sel, mentre Gianluca Sassi (M5s) assicura: “Non giustificheremo mai atti di violenza”. “Il Cua? Li conosciamo bene“, sottolinea il numero uno di Forza Italia, Galeazzo Bignami.

di Mirko Billi, giornalista professionista

28 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»