Terremoto, Geologi: “Scuole di Campobasso senza adeguato studio geologico”

ROMA – “Non capiamo come sia possibile che delle opere strategiche, come le scuole di Campobasso, siano state progettate senza un adeguato studio geologico del sottosuolo. L’aspetto geologico deve tornare al centro della progettazione e il geologo deve essere coinvolto nella progettazione“. Lo dice Giancarlo De Lisio, presidente dell’Ordine dei Geologi del Molise, nel corso di una conferenza stampa al palazzo della Provincia di Campobasso. “Quello che chiediamo come Ordine dei Geologi del Molise è una maggior presenza dei geologi nella pubblica amministrazione per garantire una maggior sicurezza del territorio- dice De Lisio- Poi, ci sono i piani di protezione comunali che spesso si scoprono solo dopo le emergenze perché non vengono mai fatte esercitazioni”.

In tutto ciò, “nonostante il rischio sismico molto elevato in Molise sono solo tre i geologi presenti nella pianta organica e uno solo per la provincia di Campobasso”, denuncia Domenico Angelone, tesoriere del Consiglio Nazionale dei Geologi e past president dell’Ordine dei Geologi del Molise. “Chiediamo un intervento nelle scuole a partire dall’infanzia– aggiunge Angelone- mediante un piano nazionale educativo di prevenzione civile che parta dal MIUR. A tal proposito, porteremo al ministro dell’Istruzione Bussetti la proposta di istituire dei percorsi liceali ad indirizzo Geofisico–Vulcanologico e/o Geologico-Ambientale al fine di rendere l’Italia un Paese da imitare non solo sotto il profilo della Protezione civile ma anche sotto quello della prevenzione”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

28 Agosto 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»