AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Vaccini, l’obbligo è legge; Sì alla missione in Libia; nel 2016; Sud cresce più del Nord


Ecco titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE:

VACCINI, ADESSO L’OBBLIGO E’ LEGGE

La Camera ha approvato in via definitiva il decreto legge che impone l’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione all’asilo e a scuola. Il testo introduce multe per i genitori dei bimbi che non avranno effettuato la profilassi. Il decreto è stato approvato con 296 voti a favore e 92 contrari, mentre in piazza un gruppo di No-Vax teneva un presidio al grido di “assassini” e “libertà” e un cartello con la scritta “non finisce qui”. Tre deputati del Pd sono stati insultati.

DAL GOVERNO IL VIA LIBERA ALLA MISSIONE IN LIBIA

Il Consiglio dei ministri ha approvato la missione di supporto alla guardia costiera libica. Navi italiane forniranno sostegno nel contrasto al traffico di esseri umani. “E’ un’operazione di supporto: quello che abbiamo approvato è né più e né meno quel che ci è stato richiesto dal governo di accordo nazionale libico”, spiega a palazzo Chigi il presidente del Consiglio Palo Gentiloni. “La stabilizzazione della Libia e’ un percorso accidentato”, aggiunge Gentiloni, “ma dalla missione deriveranno conseguenze rilevanti sui flussi migratori”.

IL SUD CRESCE PIÙ DEL NORD NEL 2016

Un 2016 positivo per il Mezzogiorno: il Pil e’ cresciuto del +1% mentre nel Centro-Nord l’aumento e’ pari allo 0,8%. E’ quanto si legge nel Rapporto SVIMEZ. Il trend potrebbe essere confermato nel 2017 con un Pil che potrebbe aumentare dell’1,1% nel Mezzogiorno e dell’1,4% nel Centro-Nord. La maglia rosa va alla Campania (+2,4% Pil), seguita dalla Basilicata. In crescita anche la Sardegna, frenano Puglia e Sicilia, tentativi di ripresa per la Calabria.

RAPIMENTO DALL’OGLIO, IL FRATELLO: PER NOI È ANCORA VIVO

A quattro anni dal rapimento di Paolo Dall’Oglio, il prete gesuita scomparso in Siria, non c’è ancora nessuna notizia. “Noi lo crediamo in vita”, dice intervistato dall’agenzia Sir il fratello Pietro. “Ci affidiamo alla Farnesina- aggiunge- Purtroppo, fino ad oggi, non ci è stato confermato nulla, quindi viviamo nell’attesa”. Pietro Dall’Oglio racconta che il fratello “ha sempre vissuto nei valori in cui ha creduto”. Ricordare questo anniversario, ha sottolineato, vuole dire che lo crediamo in vita.

28 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram