AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Si presenta Esposito, nuovo assessore ai Trasporti di Roma

stefano esposito“E’ vero, sono il nuovo assessore ai Trasporti, anche se sto ancora aspettando la chiamata ufficiale di Marino. Sarà un lavoro duro, ma se fosse stato semplice ci sarebbe stata la coda…”. Il nuovo assessore ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’università degli studi Niccolò Cusano, nel corso del format ‘Ecg Regione’, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Esposito ha fatto il punto sulla nuova sfida che lo attende: “E’ vero, anche se sto ancora aspettando la telefonata di Marino. Non sarà un compito facile, se lo fosse stato ci sarebbe stata la cosa. E’ un onore essere chiamati al servizio della capitale d’Italia. Questo mestiere non è come fare l’impiegato, se ti chiamano per dare una mano a Roma è motivo di orgoglio. Mi sono chiari problemi e difficoltà e cercheremo di affrontarli partendo da un principio: i problemi della politica, di natura sindacale o infrastrutturale non devono pesare sui cittadini, ci vuole un grande patto tra tutti gli attori di questa vicenda”.

Esposito ha già chiaro quello che sarà il suo primo passo: “Inizierò cercando di far fare a tutti gli attori di questa vicenda un passo indietro. Ognuno si prenda le proprie responsabilità, chiudiamoci in una stanza, prendiamoci novanta giorni, discutiamo tra di noi, ma ai romani e ai turisti bisogna dar modo di usufruire dei mezzi e di vivere la città. Sono state ore concitate, mi è stato comunicato ieri sera questo mio nuovo compito. Bisogna muoversi in punta di piedi e cercare di fare un grande patto con tutte le componenti del mondo legato ai trasporti. Le problematiche, qualunque esse siano, non possono ricadere sugli utenti. Dobbiamo dare la possibilità ai romani e ai turisti di godersi questa splendida città”.

28 luglio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988