AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Su Instagram nasce @Iloveauditorium, i fan raccontano esperienze ed emozioni

Roma – Si chiama @Iloveauditorium ed e’ il primo canale partecipativo lanciato da un’istituzione culturale di Roma, dove sono gli stessi fan a raccontare le loro esperienze.

E’ la novita’ proposta dall’Auditorium Parco della Musica in occasione di ‘Luglio suona bene’, la tradizionale rassegna di concerti musicali estivi nella Cavea. Al momento conta un centinaio di iscritti e sara’ gestito direttamente dai fan in occasione di eventi, concerti, festival e iniziative.

Proprio come e’ accaduto a Marco e Leonardo, i primi due ‘Ambasciatori social’ dell’iniziativa, che hanno potuto assistere alle diverse fasi di preparazione della serata di Michael Kiwanuka, dal backstage al soundcheck sino al concerto vero e proprio, pubblicando sul nuovo canale Instagram 23 fotografie accompagnate dalle loro impressioni, le loro emozioni, gli stati d’animo e il racconto della serata. Un vero e proprio esperimento di gestione partecipata della comunicazione di un’istituzione pubblica, il primo effettivamente realizzato in Italia.

L’iniziativa proseguira’ durante tutto il festival e verra’ replicata in occasione dei principali festival in Auditorium. Altra novita’ social l’apertura dell’account Spotify della Fondazione Musica per Roma (https://open.spotify.com/user/auditoriumparcodellamusica), pensato per avvicinare l’offerta musicale dell’Auditorium al pubblico dei piu’ giovani, il pubblico delle app e della musica in movimento.

A queste due importanti novita’ si affianca un nuovo utilizzo per il gia’ esistente canale Telegram della Fondazione (https://telegram.me/auditoriumparcodellamusica), ora anche canale “push” per offerte lastminute: sconti da prendere al volo dedicati al pubblico romano che, semplicemente esibendo il messaggio in biglietteria, potra’ godersi l’offerta dell’Auditorium ad un prezzo ridotto anche del 50% rispetto al costo ordinario del biglietto di ingresso.

28 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram