In Colombia l’Eln chiede accordo di pace col Governo

eln colombiaROMA  – Anche i guerriglieri dell’ Esercito di Liberazione Nazionale (Eln), tramite il loro account Twitter, hanno espresso la “sincera volontà” nel voler raggiungere un accordo sul cessate il fuoco bilaterale con il governo colombiano mettendo immediatamente a disposizione e a lavoro la delegazione al tavolo pubblico delle trattative cosi’ come gia’ concordato da entrambe le parti.

Tuttavia, i guerriglieri dell’Eln criticano il governo reo di voler ritardare l’avvio della fase pubblica dei colloqui di pace in quanto le condizioni che ha posto non sono nell’ambito delle linee dell’accordo a cui si e’ giunti dopo due anni di colloqui riservati.

L’Eln tuttavia chiede di estendere anche ai suoi guerriglieri il cessate il fuoco bilaterale firmato con le Farc giovedi’ scorso a Cuba: “Un accordo tra il governo, l’Eln e le Farc creerebbe una sintonia piu’ favorevole nella ricerca di una soluzione politica” anche se, secondo i guerriglieri alcune condizioni non concordate “possono minare la fiducia, la credibilita’ e il processo stesso”. L’Eln si riferisce ad alcune dichiarazioni del Presidente Santos che in piu’ riprese avrebbe annunciato il rilascio di alcuni membri dell’organizzazione detenuti, rilascio che non e’ mai avvenuto. I guerriglieri comunque rilanciano invitando il governo colombiano a sviluppare una agenda per trovare la soluzione per un ulteriore accordo verso un nuovo cessate il fuoco.

28 Giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»