San Marino

San Marino, l’ateneo sigla intesa con collegio geometri Titano

san marino_fiorarteSAN MARINO – Accademici e geometri sammarinesi uniscono le forze per dare vita già dal prossimo settembre al nuovo corso di laurea triennale “Costruzioni e Gestione del Territorio”, rivolto proprio ai diplomati in uscita dagli istituti tecnici. Infatti, l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino e il Collegio dei Geometri e Tecnici del Titano hanno firmato, nella sede dell’ateneo sammarinese, un protocollo di intesa
allo scopo di avviare una collaborazione che riguarderà, come spiega una nota di contrada Omerelli, “la didattica, la ricerca, la logistica, i tirocini, la formazione continua e l’aggiornamento professionale, con la promozione di iniziative e seminari”.

Il corso di laurea triennale “Costruzioni e Gestione del Territorio”, offerto per la prima volta in Italia dall’Ateneo di San Marino, asseconda le più aggiornate disposizioni dell’Unione Europea in materia che imporranno dal 2020 un titolo di laurea per tutti i professionisti attivi nel territorio della penisola, inclusi i geometri, ai quali finora era richiesto come requisito minimo il diploma di scuola superiore.

“In stretta collaborazione con il Collegio dei Geometri- chiarisce il direttore del corso di laurea, Angelo Marcello Tarantino- saranno progettati i programmi dei singoli insegnamenti nella consapevolezza che questa nuova iniziativa deve avere una indole fortemente professionalizzante e deve riuscire a formare un tecnico moderno e immediatamente spendibile nel mondo del lavoro”. Infine, per il collegio dei geometri, il presidente Fabio Francioni esprime la sua soddisfazione: “L’intesa sottoscritta consente di fornire ai nostri iscritti un’attività di formazione permanente costante, nonché la possibilità di uno sviluppo professionale di alto livello”.

28 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»