Bud Spencer, Napoli rende omaggio al gigante buono del cinema

ROMA – Un murales di oltre tre metri a suggellare l’amore di Bud Spencer per la sua città, Napoli. L’opera è dello street artist dei Quartieri Spagnoli Raffo Liuzzi, che ha scelto un muro di via Ferrante Imparato, tra i quartieri di San Giovanni a Teduccio e Gianturco nella periferia est di Napoli, per omaggiare l’attore partenopeo a poche ore dalla sua morte.

“Sono cresciuto con i film di Bud Spencer – racconta l’artista all’Agenzia Dire – e non potrò mai dimenticare alcune sue interviste, nelle quali Bud diceva ‘Io non sono italiano, sono napoletano’. Per il mio murales ho scelto proprio questa frase, ha dimostrato la sua immensa appartenenza alla città. Appena ho saputo della sua morte ho preso le mie bombolette e senza pensarci due volte ho iniziato a comporre quest’opera”.

La foto del graffito, pubblicata sulla pagina Facebook ‘Raffo ART – I Colori Positivi della nostra Città’, ha già raccolto migliaia di ‘Mi Piace’. “E’ straordinario il potere che oggi hanno i social. Se con la street art riesci a mandare un messaggio forte – dice Raffo -, attraverso i social network puoi diffonderlo ovunque. Penso a Bud che è andato a vivere a Roma, sono sicuro che sentisse un forte senso di nostalgia per la nostra bellissima città”.

https://www.facebook.com/102127509869125/videos/1045206465561220/

28 Giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»