Rassegna stampa di Sabato 28 Maggio 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,p7. Intervista al vicepremier di Tripoli AHMED MAITIG: assediamo l’Is a Sirte. In un anno la Libia puo’ fermare i migranti.

Repubblica,p9. LIANA MILELLA. Prescrizione, e’ scontro in maggioranza. L’emendamento Pd la blocca dopo il primo grado, ma NCD insorge: va ritirato. Tensione tra i dem

Repubblica,p10. Intervista a MATTEO ORFINI. Nessuna alleanza con il partito di VERDINI. D’Anna dice cretinate. Non esiste il partito della Nazione. Il futuro del Pd e’ il Pd. Per questo abbiamo voluto il premio di lista nell’Italicum. Non c’e’ nessun appoggio dei verdiniani a Roma. Non lo vogliamo e lo abbiamo rifiutato fin dall’inizio.

Repubblica,p11. La commedia renziana ora e’ in rima baciata. Dopo la berlusconeide Carlo Cornaglia pubblica una biografia critica del premier in Ottonari.

Repubblica,p13. Va in onda la sobrieta’ ecco il dress code per i volti della Rai. A Rai3 la direttrice Bignardi ha chiesto a giornaliste e presentatrici di evitare vestiti e acconciature vistosi.

Repubblica,p13. Intervista a MYRTA MERLINO: un buon professionista non si giudica dall’abito

Repubblica Roma, p3. Intervista a CARLO FUORTES. La nuova Opera modello per Roma e per la politica

Repubblica Roma,p5. Odor di Verdini,  lo stop di Giachetti. Ira della Moro sull’ipotesi di un appoggio di Ala: loro o io. E il candidato sindaco disinnesca

IL FATTO,prima. Prescrizione: Schifani&Verdini strillano e il Pd si inginocchia. Il capogruppo Zanda scarica i suoi relatori: Era solo una ipotesi di lavoro

IL FATTO,p2. Intervista a SABRINA FERILLI: voto la Raggi, ragazza pulita: il mio Pd non lo riconosco piu’. Il renzismo ci invita ad abdicare ai nostri diritti: meno gente vota, meglio sta. Per la prima volta disobbedisco: non mi va giu’ questo Partito della Nazione.  Fassina lo voterei,ma non ha la possibilita’ di vincere. E io devo far pesare la scheda in un tempo in cui il potere ci invita a scordarci di lui

IL FATTO,p3. La sfida vista dai social. A Roma Meloni sale, la 5Stelle piace meno.

IL FATTO,p4. Il ministro Martina e’ l’uomo che paghera’ se perde Sala. Il premier ha capito di aver sbagliato candidato a Milano ed evita di esporsi. Se va male, il capro espiatorio sara’ l’uomo Expo nel governo che si e’ inventato il manager

IL FATTO,p4. Nazionale, Lotito vuole aiutare Renzi. Incroci. La Lazio offre la panchina a Ventura per lasciare quella dell’Italia a Montella

IL FATTO,p5. Sulla prescrizione il Pd molla Casson e sceglie Schifani

IL FATTO,p12. Commercialisti,scontro sulle casse. Dietro la corsa per il capo della previdenza,l’unificazione con l’ente dei ragionieri.

Libero,prima. VITTORIO FELTRI. Non possiamo accoglierli. Per fermare l’invasione l’unica e’ lasciare gli immigrati in mare

Libero,prima. GIACOMO AMADORI. Chi ci pappa le pensioni. I dirigenti INPS sono ricchi. Premi a pioggia, indennita’ immotivate e benefit ingiustificati: tutti i trucchi per aver stipendi super in barba al tetto dei 240mila euro. Da 3 anni l’ente chiede indietro il denaro non dovuto ma nessuno lo restituisce

Libero,prima. MARIO GIORDANO. Nozze e adozioni gay. Fatta la legge c’e’ gia’ l’inganno. Due bimbe a due lesbiche

Libero,prima. LUCA TELESE. Il processo a Bossetti e’ fondato sul nulla

Libero,prima. La direttrice di Rai3 diventa badessa. BIGNARDI: Colleghe, vestitevi da suore: vietati abiti stretti,scollature e tacco 12. Ma c’e’ chi mugugna. La politica e’ tutt’altro che casta. DANIELA SANTANCHE’ deputata di Forza Italia, attacca e parla di “regole da soviet” mentre GIANFRANCO LIBRANDI di Scelta Civica accusa la Bignardi di anacronismo e GIANNI SAMMARCO di Ncd-Ap vede nel diktat un atto pericoloso.

Libero,p13. CARLO PANELLA. Obama ne fa una giusta:niente scusa per Hiroshima

Stampa,prima. GIANNI RIOTTA. Cosi Barack riscrive la storia.

Stampa,p9. Dall’esito del referendum la scelta di Alfano tra Renzi e Berlusconi. Rinviato lo scontro tra le due anime di NCD

Stampa,p9. Basta caporalato e falsi voucher. Mattarella chiede “lavoro pulito”

Corsera,prima. ANTONIO POLITO. Alla ricerca dell’identita’. I candidati e il voto di giugno

Corsera,prima. ALFANO irritato dall’asse tra Pd e M5S su un emendamento: residuo giustizialista. La prescrizione agita il governo

Corsera,p8. Renzi a Roma per Giachetti. Raggi lo attacca. Il segretario non chiudera’ pero’ la campagna elettorale ne’ nella capitale ne’ a Milano, ma a Bologna. E Grillo potrebbe mandare solo un video per lo sprint finale dei Cinque Stelle in Piazza del Popolo

Corsera,8. L’ira del candidato dem per il caso VERDINI: non e’ una intesa,ma il sostegno a un singolo

Corsera,p8. L’onorevole ABRIGNANI: li appoggiamo quasi ovunque, il Pd se ne fara’ una ragione

Corsera,p17. Putin in Grecia: accordi energetici e visitaai monaci del Monte Athos

IL DUBBIO,prima. Il conflitto di interessi vale solo per il Cav?

IL DUBBIO,p2. Intervista a RENATO SCHIFANI. Via la proposta Casson o ci saranno conseguenze

IL DUBBIO,p5. CARLO FUSI. Solo la Consulta puo’ fermare Renzi. E i bersaniani stanno in agguato

Manifesto,prima. MASSIMO VILLONE. La legge elettorale. Quei 340 nomi che controllano tutto

Unita’,p3. Intervista a PIER LUIGI BERSANI. Mi batto per un Pd ulivista mentre c’e’ chi si diverte a dividere. Ho fatto campagna elettorale per le amministrative piu’ di ogni altro. L’Italicum? Inaccettabile perche’ non da’ sovranita’ ai cittadini

Messaggero,prima. Sfogo di Renzi: cambio Equitalia, tasse e multe pagate con un sms

Messaggero,p8. Berlusconi: a Roma Marchini al ballottaggio. Salvini? Vuole sul serio il pedaggio per il GRA

Messaggero,p41. MARCHINI, piano per la scuola. Bonus per teatri e concerti

Giornale,prima. ALESSANDRO SALLUSTI.  Voto. Tira aria di rimonta.

Giornale,p6. Intervista a SILVIO BERLUSCONI. Il marchio di fabbrica Pd e’ solo tasse, tasse e tasse. Per questo vinciamo noi

Giornale,p13. La Bignardi moralista: scorda le sue scollature e riveste le conduttrici

Giornale,p13. CHIACCHIERE DA CAMERA di ROMANA LIUZZO.
1). I Bertinotti sempre al lavoro
2). Se Gasparri difende Bianca
3). I dolori del giovane Onorato
4). Duri,puri e golosi
5). Il ping pong. Di BACCINI JR

Mattino,p3. Intervista a MANZIONE. Migranti,nuove regole per i centri. L’emergenza si batte se siamo uniti. Bandi piu’ snelli e incentivi per chi accoglie

Mattino,p5. Intervista a URBANI: meglio una riforma mediocre che niente bocciarla sarebbe una iattura molto piu’. Grande

IL TEMPO,prima. Presidente, faccia sfilare i due maro’. Appello a Mattarella. Dopo 4 anni oggi Salvatore Girone torna finalmente in Italia. C’e’chi non vuole lui e Latorre alla parata del 2 giugno. Eviti questa beffa agli italiani

IL TEMPO,prima. Intervista a MARCHINI: al ballottaggio Berlusconi votera’ per me. Sicurezza. I militari restino in strada anche dopo il Giubileo. Sindaco di notte. Un grande vip dello spettacolo per valorizzare la movida. Su Virginia Raggi. Chi la dirige non si fida di lei. Per questo evita i confronti

IL TEMPO,prima. Ecco il “testamento” di Licio Gelli. Da Moro ai pm, le ultime “verita’” del Gran Maestro della Loggia P2

IL TEMPO,p4. VITTORIO FELTRI. Difficile dire se e’ stato un burattinaio oppure una trascurabile macchietta

IL TEMPO,p6. Basta ZTL: in centro con il telepass. Berlusconi e la mobilita’. Varchi a pagamenti ma aperti a tutti. Sul pedaggio per il GRA: Salvini non ritratti, lo chiedeva gia’ anni fa

IL TEMPO,p8. Nostalgia comunista. Rinasce il Pci di Togliatti. Dal 24 al 26 giugno costituente del partito. Nel simbolo ci saranno la falce e il martello.

IL TEMPO,p9. I giudici di Torino: si alla stepchild adoption.

IL TEMPO,p9. Movimento pro-family in campo per il NO al referendum. Oggi all’Auditorium Antonianum di Roma di discute sull’opposizione alle politiche della famiglia di Renzi

IL TEMPO,p10. La vera storia della storia a Saviano. Le minacce dei boss? Il casalese Iovine assolto, condannato solo un legale. L’ex capo della Mobile: “per quanto ci riguarda lo scrittore non corre rischi”.

IL TEMPO,p11. Ifo romani, conti da codice “rosso”. Regina Elena e San Gallicano malati cronici: hanno perso quasi 43 milioni euro. Pesa anche il lungo commissariamento. Bacchettate dai magistrati contabili.

IL TEMPO,p12. Obama: mai piu’ Hiroshina nella storia.

28 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»