Politica

Corruzione, Mattarella: “In politica quella più grave”

S. Mattarella

S. Mattarella

SCANDICCI (FIRENZE) – “La giustizia è un servizio e un valore, le istituzioni dello Stato devono saperla assicurare con efficienza e rigore. Diversamente, si genera sfiducia e si concede spazio all’illegalita’ e al malaffare. Dobbiamo continuare a spezzare le catene della corruzione e delle complicita’. La corruzione e’ un male gravissimo della nostra societa’ che inquina le fondamenta del vivere civile, ma va combattuta senza equivoci o timidezze”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella intervenendo all’inaugurazione dei corsi di scuola di magistratura a Casteluplci a Scandicci (Firenze).

“Combattere la corruzione e’ un impegno di sistema, non di un solo corpo dello Stato, che non sarebbe sufficiente. Per la loro parte- ha aggiunto- gli attori della politica devono aggiungervi la consapevolezza che la corruzione in quell’ambito e’ piu’ grave, perche’ nell’impegno politico si assume duplice dovere di onesta’ per se’ e per i cittadini che essi rappresentano”.

28 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»