A Centocelle si apre una voragine di 20 metri

ROMA  – Si è aperta una voragine in via di Centocelle, alla periferia della Capitale. E’ profonda circa 20 metri, larga tre,  e si trova nel viale di collegamento tra due palazzine popolari.

Le persone che abitano nella zona interessata sono state evacuate. La voragine si sarebbe aperta in  seguito a crolli dovuti a perdite d’acqua da una tubatura.

voragine_centocelle

Le reazioni dei politici

GUIDO BERTOLASO – “Centocelle è la metafora dell’abbandono di Roma, una città che sprofonda per colpa della cattiva politica”. Lo ha scritto su twitter Guido Bertolaso, candidato sindaco, pubblicando anche una foto.

GIORGIA MELONI –  “Questa mattina Fratelli d’Italia ha effettuato un sopralluogo in via di Centocelle a Roma dove si è aperta una voragine tra due palazzine di case popolari. Da giorni i cittadini, allarmati da una sospetta perdita d’acqua, sollecitavano l’intervento delle autorità competenti per evitare un disastro annunciato. Ma nessuno si è degnato di fare qualcosa e ora 14 famiglie sono per strada. E molte di queste sono costrette a dormire in macchina per la paura che la loro casa venga occupata abusivamente. Le periferie romane sono ormai terra di nessuno e quello di Centocelle non è né il primo né l’ultimo caso. Basta chiacchiere: a Roma servono investimenti adeguati per prevenire degrado e incuria, che mettono a rischio l’incolumità dei romani. A partire dal rafforzamento dell’Ufficio di Prevenzione rischio idrogeologico del Comune di Roma, che in questi ultimi anni è stato al contrario fortemente ridimensionato”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia e candidato sindaco di Roma, Giorgia Meloni, pubblicando una foto del sopralluogo degli esponenti di FdI Roma in via di Centocelle.

ALFIO MARCHINI – “La voragine di Centocelle fotografa una situazione kafkiana: mentre i partiti si interrogano su centrodestra e centrosinistra la città sprofonda. E come sempre, nessun responsabile. Anzi, tutti a cercare di resuscitare i due grandi responsabili del disastro di Roma. È tempo di andare oltre i vecchi schemi”. Lo scrive su facebook Alfio Marchini.

 

28 Mar 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»