AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE friuli v.g.

Agricoltura. Shaurli: “Con ‘Carburagri’ già evase 2.400 richieste”

 

consiglio.friuli.venezia.giulia-2TRIESTE – E’ entrato in funzione nei giorni scorsi “CarburAgri”, il nuovo applicativo web per l’assegnazione del carburante agevolato ad uso agricolo, realizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia (servizio Politiche rurali e Sistemi informativi in agricoltura) in collaborazione con Insiel. In poco più di una settimana CarburAgri ha già raccolto ed evaso 2.400 richieste.

Semplicità di utilizzo grazie all’iter di compilazione della domanda rivisto e semplificato anche nella grafica, dati aggiornati in tempo reale e riduzione dei tempi di attesa per l’evasione delle pratiche degli agricoltori sono alcuni dei vantaggi del nuovo sistema, che prevede inoltre la semplificazione della scheda carburante cartacea. Si tratta di un’evoluzione del precedente applicativo che, fra le innovazioni, permette ai rifornitori di carburante – dall’1 gennaio di quest’anno – di inserire direttamente a sistema e in tempo reale i rifornimenti erogati.

“La rivisitazione di CarburAgri – ha spiegato l’assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli – permette l’abbandono del vecchio applicativo, ormai obsoleto e non aggiornabile, che vincolava l’evoluzione tecnologica dell’intero portale Siagri (Sistema informativo agricolo FVG) impedendo la possibilità di utilizzare le ultime tecnologie in ambito web. L’attività realizzata getta le basi di partenza per il nuovo sistema Siagri che prevede l’integrazione dei gestionali per le attività dei servizi dell’Area risorse agricole, forestali e ittiche della Regione con strumenti di analisi dei dati sia alfanumerici che cartografici oltre che con altre pubbliche amministrazioni e soprattutto la messa in opera di nuovi applicativi a disposizione del modo agricolo, quale quello sulla direttiva nitrati”.

Tramite le tabelle dei consumi medi e la consistenza (terreni, lavorazioni, allevamenti) dell’azienda agricola si determina il fabbisogno di carburante. Calcolato il fabbisogno si può procedere con l’assegnazione vera e propria. Le domande di assegnazione sono veicolate dai Centri di assistenza agricola (Caa)convenzionati che hanno inserito e gestito nel 2015, 20 mila domande. Le aziende che ne hanno fatto richiesta sono state 10.357 per un totale di carburante assegnato di oltre 50 milioni di litri carburante agevolato.

28 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988