"Ebreo" e svastica sull'auto, atti intimidatori al consigliere Pd di Modena - DIRE.it

Emilia Romagna

“Ebreo” e svastica sull’auto, atti intimidatori al consigliere Pd di Modena

PdMODENA – Nuovi atti di intimidazione contro il Pd a Modena e dintorni. Nella notte, ignoti hanno inciso con uno strumento appuntito una svastica sulla carrozzeria dell’auto del consigliere comunale Pd di Sassuolo Renzo Catucci, aggiungendo la scritta “ebreo”. Così, il partito sta già organizzando una colletta per sostenere le spese di carrozzeria di Catucci.

Commentano sdegnati intanto il segretario provinciale Pd Lucia Bursi e il segretario di Sassuolo Matteo Mesini. Parte Bursi: “Desidero esprimere, a nome mio e del partito modenese, solidarietà e vicinanza al consigliere comunale Renzo Catucci per l’atto di vandalismo di cui è rimasto vittima. Al contempo, ribadisco ferma condanna per un gesto, il danneggiamento della vettura, reso più grave dall’utilizzo di simboli ed espressioni che fanno parte di un tragico passato la cui gravità dovrebbe essere ormai acclarata, ma che evidentemente, purtroppo, non è ancora patrimonio comune”.

LEGGI ANCHE Attacco incendiario al circolo Pd, boato all’alba

Continua Mesini: “Mi domando fino a dove si può spingere l’ignoranza cieca di chi calpesta la storia e il dolore che il nazismo ha portato in Europa e nel nostro Paese e, allo stesso tempo, tenta di colpire la dignità di una persona. Resta una profonda amarezza, non solo per la viltà del gesto, ma perché rivolto a una persona che si impegna da anni per la propria comunità. Per questo, nei prossimi giorni, come Partito democratico di Sassuolo cercheremo di trovare il modo per aiutare Renzo- precisa il segretario dem locale- nelle spese che dovrà sostenere dal carrozzaio. Chi si impegna per gli altri, non può essere lasciato da solo di fronte a questi gesti”. Anche il segretario provinciale dei Giovani democratici Alessandro Poggi e il segretario dei Giovani democratici del distretto ceramico, Giulia Lettieri, condannano, dicono, “il gesto vandalico”.

di Luca Donigaglia, giornalista professionista

27 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»