Emilia Romagna

Capodanno a Modena, ‘piazza Picchio Rosso’ con il figlio di Vasco alla consolle

MODENA  – Il primo Capodanno al Picchio Rosso fu festeggiato nel ’76. Esattamente 40 anni dopo, per una notte sarà piazza Roma a trasformarsi nella pista del Picchio, per l’occasione gratuita per tutti.

In consolle torneranno i dj protagonisti dello storico locale di Formigine e non solo (Antoine, Paolino Pelloni, dj Herbie, Robby Ruini, Fabrizio Zanni e tanti altri, che rispolvereranno anche rari vinili)mentre sul maxischermo allestito ad hoc verranno ‘sparate’ le immagini degli archivi del Picchio, tra aneddoti e gag.

A fianco dei dj del Picchio ci sarà Lorenzo Rossi, figlio di Vasco e a sua volta disc jockey a Punto Radio, la radio libera dove trasmetteva il padre; sarà lui a dare il via al tradizionale countdown di mezzanotte per aprire le porte all’anno del super concerto di Vasco al Modena park, “dove tutto ebbe inizio”, in occasione dei suoi 40 anni di carriera.

Questa l’essenza quest’anno del capodanno a Modena, anticipato oggi in conferenza stampa in Comune con tutti gli addetti ai lavori. Dal palco, Lorenzo Rossi lancerà anche “Colpa d’Alfredo”, una delle canzoni storiche che il padre scrisse all’inizio della carriera e che nel testo fa riferimento proprio e agli amici modenesi.

Nella piazza in cui si affaccia Palazzo ducale, sede dell’Accademia militare di Modena, ci sarà anche YaYa deejay, la disc jockey che ha aperto i concerti dello stesso Vasco a Roma che e farà ascoltare proprio i brani suonati per introdurre quei live. Prima di mezzanotte spazio anche ai ‘giovani on stage’; sul palco ci saranno i “Last”, gruppo di modenesi che ha aperto nell’estate 2016 il ‘concertone’ di Ligabue a Monza e vanta oltre 100.000 visualizzazioni su Youtube con il nuovo sindolo “Come stai”.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA IN PIAZZA

Il programma della festa, a partecipazione libera e “in sicurezza per tutti”, come sottolinea in conferenza il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, inizierà alle 21.30 con i balli di gruppo; dalle 22.30 via alle hit degli anni ‘70, fino alle 23.50; poi ospiti e countdown, brindisi e auguri del sindaco medesimo. Si proseguirà con la samba e i successi più ballati degli ’80 e ‘90. In piazza si alterneranno i dj set ogni 20 minuti: si parte con la sigla storica dei “Renaissance”, rigorosamente alle 21.15, proprio come al Picchio Rosso. Gli organizzatori della festa in piazza sono Mauro Marchi e Fabrizio Zanni, del “Comitato Remember Picchio Rosso– Italia Fuoriserie srl”, in collaborazione con il Comune e radio Lattemiele oltre al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Nella notte del 31 dicembre sarà aperta (fino all’una) anche la “accademia del ghiaccio”, la pista di pattinaggio di piazza Roma.

27 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»