AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Partito il piano di abbattimento dei tralicci nella pineta di Castelfusano a Ostia (Video)

tralicci alta tenzione aceaParte ufficilamente oggi il piano di abbattimento dei tralicci di alta tensione di Acea all’interno della pineta di Castelfusano, del centro abitato e del litorale di Ostia. “Sono 150 i tralicci che verranno abbattuti entro i primi mesi del 2016- spiega l’ingegnere Emilio Zendri, responsabile del progetto per Acea- e porteranno alla rimozione di 32 km di linee ormai obsolete in cui la linea è stata spenta già da diversi mesi”. I lavori sono stati avviati oggi alla presenza dei dirigenti di Acea distribuzione e degli assessori di Roma Capitale ai Lavori pubblici, Maurizio Pucci, e alla Legalità, nonché commissario straordinario del X Municipio, Alfonso Sabella.

Questi interventi fanno parte di un “programma di riqualificazione triennale dell’intero Comune di Roma, che prevede l’abbattimento di altri 400 tralicci, predisposto da Acea e da Terna per realizzare il quale la multiutility capitolina ha investito 50 milioni di euro”, prosegue Zendri. Il piano nel suo complesso che fa parte di un protocollo firmato nel 2010 da Acea, Terna e Comune, prevede su 300 km di linee obsolete, sia Terna che Acea, e che verranno abbattute, circa 120 km di nuove realizzazioni lungo tracciati e con tecnologie innovative che consentiranno di ridurre al minimo l’impatto ambientale. Per quanto riguarda la sola Acea Distribuzione le demolizioni riguardano circa 130 km di linee e le nuove realizzazioni aeree saranno poco piu di 20 km.

“L’intero progetto- assicura Zendri- genererà benifici importanti: via i tralicci e fili sospesi dalle zone abitate e da aree naturali protette. Ma soprattutto notevole risparmio energetico di circa 58 milioni di kilowattora pari al consumo annuo di circa 20mila famiglie e meno emissioni di CO2. E non da ultimo una migliore qualità del servizio elettrico”.

tralicci alta tenzione acea2

“Un pezzo della città che si rinnova o meglio ancora che dismette questo inquinamento ambientale di una città che è cresciuta laddove c’era prima campagna e, questi vecchi tralicci ormai obsoleti vengono sostituiti finalmente dalle linee interne costruite da Acea”. Così Maurizio Pucci, assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, a margine dell’avvio dei lavori di abbattimento dei tralicci dell’alta tensione da parte di Acea distribuzione, oggi alla presenza dei vertici della multiutility capitolina e di alcuni assessori del Comune di Roma. Il progetto prevede la demolizione di 150 tralicci all’interno del X municipio entro i primi tre mesi del 2016. “Questo è un pezzo di città che si rinnova e finalmente gli abitanti di Ostia e di Casalpalocco diventano, con questo pezzo, abitanti della città di Roma”, conclude Pucci.

27 luglio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988