AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

‘No abbandono animali’, campagna Campidoglio con De Sica… Ed Etna

ROMA – Il Campidoglio e Christian De Sica insieme contro l’abbandono degli animali. Si chiama ‘Roma ama gli animali e non li abbandona’ ed è la campagna realizzata da Roma Capitale in collaborazione con l’Ordine dei medici veterinari di Roma per salvaguardare gli amici a quattro zampe nel periodo estivo, quando è più alto il tasso di abbandono.

La campagna è ispirata al film ‘Vacanze romane’ e utilizza l’originale della celebre Vespa nella pellicola, messa a disposizione dall’attuale proprietario, per le foto degli oltre 2mila manifesti che verranno affissi in tutta la città, a partire dai bus e dalle plance pubblicitarie: nei panni di Gregory Peck ci sarà proprio l’attore romano De Sica, testimonial d’eccezione a titolo gratuito, mentre la principessa Anna (Audrey Hepburn) sarà ‘interpretata’ dalla cagnolina Etna, che deve il suo nome al luogo in cui è stata trovata e salvata da piccola.

Leggi anche Al via la “Settimana milanese del cane”, attesi in 10.000 da tutto il mondo

A presentare l’iniziativa sono stati all‘Aranciera di San Sisto, tra gli altri, l’assessore capitolino all’Ambiente, Pinuccia Montanari e il presidente della commissione Ambiente di Roma Capitale, Daniele Diaco. “Sono più di 720 i cani che abbiamo accolto da gennaio a Muratella e Ponte Marconi, i due canili comunali che abbiamo riportato alla legalità con un bando da 1,8 milioni di euro dopo 15 anni di affidamento diretto. Sono state fatte anche adozioni e affidi temporanei per un totale di circa 500 cani”, ha spiegato Montanari.

Questa campagna, per l’assessore, “nasce dalla necessità e dall’importanza di contrastare il fenomeno dell’abbandono estivo degli animali. Con ‘Roma ama gli animali e non li abbandona’ abbiamo voluto fare una campagna significativa e abbiamo voluto ispirarci al film ‘Vacanze romane’: abbiamo avuto questa grande opportunità di questo manifesto che sarà diffuso in tutta la città, in tantissimi spazi e ci consentirà di attirare l’attenzione su questo fenomeno che speriamo di contrastare. Ringraziamo il testimonial Christian De Sica per la sua disponibilità”.


Il tema degli animali, ha assicurato Diaco, “è importante e centrale per questa amministrazione, che vuole mandare un messaggio contro l’abbandono, un fenomeno purtroppo frequente durante il periodo estivo: un messaggio di sensibilità e vicinanza al mondo degli animali, e speriamo che anche grazie a Christian De Sica, che si è prestato a titolo gratuito, questa iniziativa che riguarderà tutta Roma possa aver successo”.

Chi abbandona rischia una denuncia, è un rischio molto elevato che crea danni consistenti sulla fedina penale- ha spiegato Diaco-: vogliamo sensibilizzare chiunque abbia un animale e non si rende conto che è una vita, un essere senziente che va tutelato e non abbandonato”.

 

Oltre ai manifesti verranno affissi anche 300 retrobus e 1.000 sottotetto, insieme a una campagna radiofonica su Radio Roma Capitale, mentre sul portale web del Campidoglio sarà a breve disponibile una guida online con informazioni sui servizi presenti a Roma, come hotel dove è possibile accedere con gli animali, numeri utili, cliniche veterinarie aperte h24 e indicazioni sulla corretta gestione degli animali durante il periodo estivo.

De Sica non ha potuto partecipare al lancio della campagna, ma ha comunque testimoniato la sua adesione con un messaggio: “Amo gli animali e alcuni dei miei cani sono dei trovatelli, vittime probabilmente di quell’abbandono che la campagna che mi è stata proposta da Roma Capitale cerca di sconfiggere- ha dichiarato l’attore- Abbandonare è un atto irresponsabile che segna per sempre la vita di un cane e molto spesso ne decreta la morte. Decidere di avere un animale è un atto di responsabilità e sono felice se la mia immagine può servire da esempio a tutti quelli che ne hanno uno. Insomma, per gli animali questo e altro”.

27 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988