Emilia Romagna

Bologna ricorda la strage di Ustica, 36 anni senza assassini

merola_bonfiettiBOLOGNA  – Bologna ricorda la strage di Ustica, a 36 anni dallo schianto del Dc9 in viaggio per Palermo.

Il sindaco Virginio Merola, alla prima cerimonia ufficiale dopo il suo insediamento bis, chiede una “verità completa” sulla tragedia. “Cara Daria, cari famigliari delle vittime- dice il sindaco senza trattenere la commozione- non siete soli, non vi lasceremo soli, sono certo che il nuovo Consiglio comunale terrà questa come una priorità: l’impegno per la verità -usiamola questa parola- lo porteremo avanti, lottando insieme a voi, perché ci sia piena verità e giustizia”.

Il primo cittadino ha sottolineato come ci siano ancora “troppe zone d’ombra attorno a questa vicenda. Un paese democratico e una Europa democratica non possono lasciare impunite le stragi. Abbiamo bisogno della verità di Ustica per rendere più democratico il nostro paese”.

LEGGI ANCHE

Ustica, 36 anni dopo. Boldrini: “Zone d’ombra indeboliscono la democrazia”

Stragi, le famiglie delle vittime di Ustica deluse dalla direttiva Renzi

27 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»