Massei: “In qualche settimana pagheremo gli arretrati”

Palazzo_regione_MarcheANCONA – “Cig strumento più idoneo per Aerdorica. Stipendi arretrati: in settimana un primo acconto“. Il primo incontro da quando è stata nominata amministratore unico della società che gestisce l’aeroporto di Falconara Federica Massei ha voluto farlo con le associazioni dei lavoratori. Un segnale di distensione dopo le forti tensioni con i sindacati che hanno caratterizzato la gestione Delvecchio.

“Ci tenevo a illustrare ai sindacati le modalità con cui intendo gestire questa delicata fase e a ribadire la collaborazione con tutte le rappresentanze sindacali- premette Massei- Per quanto riguarda gli stipendi arretrati (aprile e maggio ndr) ho detto loro che nel giro di qualche settimana partirà un primo acconto e poi pagheremo il resto. Tempi? Qualche settimana”.

La neo amministratrice di Aerdorica ha annunciato che “verrà riaperto il tavolo della trattativa sindacale nei prossimi giorni” ed ha confermato l’intenzione della società di firmare la cassa integrazione. “La cassa integrazione è lo strumento più idoneo da un punto di vista finanziario per Aerdorica- continua Massei- Consente un abbattimento del costo del personale e un risparmio finanziario garantendo una anche una sorta di ‘pace sociale'”.

In agenda anche l’approvazione del bilancio 2015, che si dice chiuderà con un passivo da 10 milioni di euro e il lavoro per la predisposizione del documento fiscale 2016, che dovrà chiudere in pareggio pena la revoca della licenza da parte dell’Enac.

“Il bilancio 2015 sarà un bilancio corretto, veritiero, trasparente e prudenziale- dice Massei- Non mi spaventano i conti in rosso. Quando si gioca a carte scoperte è sempre meglio per tutti. Anche per quanto riguarda la ricerca di potenziali partner. Il 2016? Prematuro parlare del bilancio 2016. Una cosa alla volta. Chiudiamo prima quello del 2015″.

27 Giu 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»