Trump: “Vogliamo la pace attraverso la forza. Armi ai sauditi sono posti di lavoro negli Usa”

ROMA – “Abbiamo spianato la strada a una nuova era di cooperazione tra i paesi del mondo, per sconfiggere il nostro nemico comune, il terrorismo, e fornire ai nostri bambini una nuova speranza. Perche’ voi meritate un futuro di sicurezza”. Cosi’ Donald Trump, parlando a Sigonella dopo la conclusione del suo viaggio tra Medio Oriente ed Europa.

“Per questo ho voluto concludere questo mio viaggio a Sigonella, per vedere voi che preparate un futuro brillante e radioso. Voglio che sappiate- dice Trump ai militari Usa- che avete un comandante in capo che non vi abbandonera’ mai. Avrete sempre il mio sostegno. Noi vogliamo la pace attraverso la forza. Avrete aerei, navi tutto il materiale di cui avete bisogno“.

“All’incontro con gli altri paesi membri” della Nato, prosegue Trump, “ho detto che devono pagare sicuramente di piu’. Gli Usa pagano e contribuiscono molto piu’ a questa organizzazione rispetto ad altri paesi. Stiamo lavorando per ridurre il carico sui contribuenti americani”.

“In Arabia Saudita ho avuto l’onore di partecipare a un vertice con tanti paesi del Medio Oriente sotto la guida di un governante particolarmente coraggioso che vuole respingere le ideologie estremiste che sono alla base del terrorismo”, ha detto ancora Donald Trump nel suo discorso alla base militare di Sigonella.

“Durante questa riunione, spiega Trump, “io ho ribadito che e’ importante bloccare i finanziamenti ai terroristi e bloccare la diffusione dei loro messaggi su internet. Tutto questo creera’ tanti posti di lavoro negli Stati Uniti, perche’ ci permettera’ di costruire tante armi e materiale militare che ci e’ stato richiesto dall’Arabia Saudita. Non serviranno per destabilizzare questi paesi, ma per sconfiggere il terrorismo”.

 

27 Mag 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»