Emilia Romagna

Merola paga 23 pizze anti-mafia ai detenuti del Pratello/FOTO

merola_pizza

BOLOGNA – Il sindaco di Bologna, Virginio Merola visita la pizzeria anti-mafia “Masaniello” di via San Donato e lascia 23 pizze “sospese” (cioè pagate in anticipo) per i ragazzi del carcere minorile del Pratello che le mangeranno venerdì.

“Sostenere questa iniziativa mi è sembrato doveroso: la promozione della cultura della legalità è uno dei punti cardine del mio modo di pensare Bologna”, ha poi scritto il primo cittadino sul suo profilo Facebook. Alla pizzeria, inaugurata solo pochi giorni fa, Merola era accompagnato tra gli altri da Roberto Morgantini, ex Cgil, ideatore delle “cucine popolari”. Presente anche la capolista Pd Giulia Di Girolamo.

di Mirko Billi, giornalista professionista

27 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»