Lazio

Atti sessuali in una scuola materna, arrestato a Roma maestro di 25 anni

ROMA – Molestie e atti sessuali sulle alunne di tre e cinque anni. Per questo i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un maestro di una scuola materna di 25 anni.

Secondo quanto si apprende, il 25enne arrestato nelle scorse ore sarebbe un maestro di inglese. Gli abusi sarebbero avvenuti in una delle scuole materne convenzionate con Bankitalia.

L’insegnante avrebbe approfittato del clima di fiducia assoluta per abusare dei piccoli. Una decina le bimbe vittime degli abusi, tutti di età compresa tra i 3 e i 5 anni.

INDAGINE PARTITA DA DENUNCIA GENITORI

Il provvedimento di arresto, emesso dal gip di Roma Clementina Forleo, su richiesta della Procura (pm Francesca Passaniti e Eleonora Fini, coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone), si basa sulle risultanze acquisite dai Carabinieri, che si sono messi al lavoro in seguito alle denunce presentate da parte di alcuni genitori, preoccupati di quanto raccontavano le bimbe al rientro da scuola.

All’esito delle attività investigative svolte, è emerso che il docente, durante lo svolgimento delle lezioni all’interno della classe, induceva le bambine a subire ripetuti atti di molestie sessuali, approfittando dell’ingenuità e della tenera età delle vittime. I Carabinieri di via in Selci hanno portato l’arrestato in carcere a Regina Coeli.

CI SONO I RISCONTRI DELLE TELECAMERE

Le indagini sono state avviate dopo le denunce presentate da alcuni genitori, preoccupati dai racconti delle figlie al rientro da scuola. A dar forza alle indagini, le risultanze emerse da alcune telecamere installate nella scuola.

27 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»