Maltempo, rischio valanghe in Emilia-Romagna: "Tutto può succedere" - DIRE.it

Emilia Romagna

Maltempo, rischio valanghe in Emilia-Romagna: “Tutto può succedere”

BOLOGNA – In questi giorni di nevicate, anche in Emilia-Romagna è alta l’attenzione sul rischio valanghe: “Siamo sempre sul chi vive perchè tutto può succedere”, avverte il maresciallo Raoul Corsini, coordinatore del Centro settore Meteomont (Cesem) Emilia-Romagna dei Carabinieri.

Ai 1.500 metri abbiamo già due metri e oltre di neve, quindi dobbiamo prestare molta attenzione. Il territorio- sottolinea Corsini, in occasione di una conferenza stampa del Comando regionale dei Carabinieri Forestali- è monitorato dai colleghi e siamo sempre sul chi vive, perchè tutto può succedere”.

Ogni mattina, il servizio Meteomont emette un bollettino sul rischio valanghe, misurato con diversi livelli che vanno dall’1 al 5. “Il grado di pericolo su tutta la regione ora è 3, un grado molto importante. La neve caduta in questi giorni- afferma Corsini- è abbastanza leggera e quindi instabile, ha una debole coesione e in ogni momento può crearsi l’evento”.

Per quanto riguarda l’Appennino bolognese “per ora la situazione è abbastanza tranquilla“, aggiunge il coordinatore del Cesem. Ma, nel complesso, nei prossimi giorni bisognerà continuare a tenere alta la guardia visto che “le previsioni promettono ancora abbondanti nevicate“, segnala Corsini.

“Per fortuna in Emilia-Romagna non abbiamo avuto finora grossi problemi e speriamo continui così”, dichiara il generale Giuseppe Giove, comandante regionale dei Carabinieri Forestali, sottolineando la “forte attenzione” garantita dal monitoraggio effettuato ogni mattina sullo stato della neve.

27 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»