Napoli sotto la neve, disagi in tutta la città. De Magistris: "Previsioni sbagliate, domani scuole chiuse"

Campania

Napoli sotto la neve, disagi in tutta la città. De Magistris: “Previsioni sbagliate, domani scuole chiuse”

NAPOLI – Napoli stamattina si e’ svegliata sotto la neve. Mentre il sindaco Luigi de Magistris ha disposto la chiusura delle scuole, le temperature sono ancora sotto lo zero.

Disagi soprattutto nei quartieri collinari, dai Camaldoli ai Colli Aminei, dal Vomero a Capodimonte, dove l’accumulo di neve a terra supera i 10 centimetri. Paralizzata la circolazione. E il maltempo non risparmia neanche il centro di Napoli: imbiancate via Toledo, piazza Plebiscito, piazza Dante e il Lungomare; a Spaccanapoli e nei Quartieri Spagnoli le abbondanti nevicate vanno avanti da piu’ di tre ore.

Il Comune di Napoli invita i cittadini a “limitare gli spostamenti solo se strettamente necessari” e l’azienda del trasporto pubblico locale informa che e’ sospesa per motivi di sicurezza la circolazione dei mezzi su gomma e della Metropolitana Linea 1 a causa del blocco degli scambi. Funzionanti solo le funicolari. Intanto, sui social, c’e’ gia’ chi ironizza sul gelo di queste ultime ore: “ci siamo addormentati a Napoli, ci svegliamo a Milano”, questa una delle frasi piu’ citate sul vento Buran. Disagi anche per chi deve mettersi in viaggio dall’aeroporto: lo scalo partenopeo informa che oggi alcuni voli potrebbero subire variazioni, ritardi e cancellazioni.

Neve e gelo non hanno comunque fermato un improvvido cittadino napoletano che stamattina, poco dopo l’alba, si è tuffato dagli scogli del Lungomare di Napoli.

Il video dell’impresa è finito sui social e sta facendo il giro del web. Mentre, via Caracciolo e Mergellina sono completamente imbiancate l’uomo ha sfidato Burian, portando con sé perfino un ombrellone e un telo da mare.

DE MAGISTRIS: PREVISIONI METEO SBAGLIATE

“Ieri le informazioni di tipo scientifico, e cioè i bollettini ufficiali delle previsioni meteo, erano completamente diverse rispetto a quanto abbiamo registrato stamattina empiricamente. Ci siamo svegliati all’alba con la neve mentre ieri c’era un “bollino verde” rispetto alla giornata di oggi”. Lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al termine di un tavolo interistituzionale in prefettura sull’emergenza neve e gelo in città.

“Il “codice verde” – continua l’ex Pm – diceva che non avremmo dovuto adottare alcun tipo di provvedimento. Quindi è chiaro che se c’è qualcosa che non ha funzionato quelle sono state le previsioni meteo, è del tutto evidente”.

Le decisioni prese stamattina dal Comune di Napoli, a partire dalla chiusura delle scuole e dall’invito a non uscire di casa se non strettamente necessario, “sono state dettate – continua il sindaco – sia dalle previsioni meteo che dalla situazione riscontrata in maniera empirica oggi all’alba. Abbiamo agito anche in maniera preventiva”.

DE MAGISTRIS: DOMANI SCUOLE CHIUSE A NAPOLI

“Adesso mi sto recando in Comune per firmare una nuova ordinanza che dispone la chiusura delle scuole anche domani”. Ad annunciarlo è Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, al termine di un tavolo interistituzionale in prefettura sull’emergenza neve e gelo in città.
Il provvedimento dell’amministrazione comunale segue quello preso stamattina che ha disposto la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado, compresi i nidi, nella giornata di oggi.

27 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»