AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Roma. Giachetti: “Le primarie sono fondamentali, servirebbe una legge”

roberto_giachettiROMA – “Qualcuno si chiede se fare le primarie abbia ancora un senso. Io penso che siano ancora fondamentali per incarichi di peso come il sindaco, forse potremmo ripensarci per cariche minori. E forse andrebbero anche regolate per legge, così come accade negli Usa”. Lo ha detto Roberto Giachetti, candidato alle primarie del Pd, durante il videoforum di Repubblica Tv.

“Io ho fatto la cosa più semplice dopo averci pensato parecchio: mi sono preso la responsabilità di scendere in campo per la candidatura a sindaco attraverso le primarie, non lo avrei mai fatto senza. Capisco che ci sono persone che hanno dei dubbi se farlo o meno. Ma penso che tutti debbano partecipare: fa bene al partito e alla politica, soprattutto dopo le ultime vicende cittadine”.

“Se perderò le primarie appoggerò qualunque altro candidato vinca”, spiega. “Prendersi la responsabilità di cercare di risollevare Roma non è una decisione da prendere a cuor leggero– ha aggiunto Giachetti- E comprendo chi ha ancora dei dubbi se partecipare. Le primarie fanno bene al partito e alla politica, soprattutto dopo Mafia Capitale“.

SPERO MARINO CI RIPENSI E SI CANDIDI A PRIMARIE – “Ho chiesto a Marino in tutti i modi di candidarsi alle primarie. Io capisco la vicenda umana che sta portando Marino a scaricare rancore. Io non ho nessun motivo di pensare che il Pd non sia con lui, come sostiene, per questo si candidi alle primarie. Lo trovo un po’ incongruente, si e’ reiscritto al Pd 15 giorni fa- ha aggiunto- Io non mi arrendo, spero ci ripensi all’ultimo momento”.

27 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988