Terremoto in Grecia di magnitudo 6.8, avvertito anche in Italia

ROMA – La terra stanotte ha tremato in Grecia, ma le scosse sono state avvertite anche nel Sud dell’Italia, dalla Sicilia alla Calabria.

Inizialmente, L’Ingv aveva diramato una allerta tsunami per le coste ioniche (di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia) in vista di possibili variazioni del livello del mare inferiori a 1 metro. Ma l’allerta è stata ritirata alle 7.20 perchè il rischio è rientrato.

 

Il sisma, dove e quando

I dati registrati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sono questi: la scossa, di magnitudo 6.8, si è verificata sulla costa occidentale del Peloponneso, in Grecia, pochi minuti prima dell’1, per la precisione alle 00:54 ad una profondità di 10 chilometri. L’epicentro del terremoto è stato localizzato nel mar Ionio, a 38 km dall’isola di Zacinto.

Come detto, la scossa è stata avvertita anche in Sicilia, dove diversi cittadini hanno telefonato alle forze dell’ordine impauriti. Al momento non si hanno notizie di danni o feriti. Alcune segnalazioni sono arrivate anche da Napoli.

 

Leggi anche:

26 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»