AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE CINEMA

“A ciambra” candidato dall’Italia agli Oscar 2018

ROMA – E’ “A ciambra” il film selezionato dall’Italia per tentare l’impresa di entrare nella magica cinquina dedicata al Miglior Film in Lingua Straniera agli Oscar 2018. L’annuncio delle 5 nominatios è previsto per il 23 gennaio 2018, mentre la serata degli Academy Awards avrà luogo il 4 marzo a Los Angeles.  Il film di Jonas Carpignano è stato presentato alla Quinzaine des Realisateurs a Cannes, dove ha vinto il premio Europa Cinema Label.

Arrivato nelle sale lo scorso 31 agosto,  “A ciambra” ha conquistando la critica e oggi è arrivata la notizia della sua candidatura. A selezionarlo davanti a un notaio è stata una commissione dell’Anica composta da Nicola Borrelli, Cristina Comencini, Carlo Cresto-Dina, Felice Laudadio, Federica Lucisano, Nicola Maccanico, Malcom Pagani, Francesco Piccolo.

Leggi anche Aspettando “IT”, Stephen King ci presenta il film in un’intervista/ FOTO e VIDEO

Il film ha avuto la meglio su altre 13 pellicole in lizza per la nomination, tra queste “Cuori puri” di Roberto De Paolis, “Una famiglia” di Sebastiano Riso, “Fortunata” di Sergio Castellitto e “La tenerezza” di Gianni Amelio.  Il suo merito è quello di portare una vera comunità rom di Gioia Tauro alla ribalta, con l’unico scopo di raccontare la realtà. Un film convincente e maturo tanto da aver convinto Martin Scorsese a co-produrlo destinandogli dei fondi riservati ai giovani registi.

Trama

Protagonista del neorealista “A ciambra” è Pio Amato, un ragazzo di 14 anni che vive in Calabria, nella comunità rom chiamata (appunto) “A ciambra”. Il film che sfiora a tratti il documentario, racconta le vicende del giovane e del luogo in cui vive, un crocevia di italiani, immigrati africani e membri della comunità rom. In questo contesto Pio segue il fratello Cosimo cercando di imparare il più possibile su come sopravvivere nelle strade della sua città. Dopo la scomparsa di Cosimo, il giovane dovrà capire se è in grado di diventare il capofamiglia.

 

26 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988