G7, al via vertice a Taormina. E c'è chi barrica il negozio temendo le proteste VIDEO e FOTO - DIRE.it

Politica

G7, al via vertice a Taormina. E c’è chi barrica il negozio temendo le proteste VIDEO e FOTO

GIARDINI NAXOS – Con l’arrivo dei leader del G7 la riunione internazionale di Taormina entra nel vivo.

Le città interessate sono quelle di Taormina, dove ha sede l’incontro dei capi di Stato e di governo, e Giardini Naxos, dove soggiornano centinaia di giornalisti da tutto il mondo.

Parallelamente alla riunione del G7 ci sono anche i timori della gente locale, forse spaventata dalla manifestazione ‘no summit’ annunciata per sabato alle tre del pomeriggio per le strade di Giardini Naxos.


Già da ieri infatti alcuni locali, a dire il vero pochi, si stanno attrezzando contro le presunte minacce dei manifestanti. Sul lungomare, per esempio, una salumeria ha esposto un avviso eloquente: “Causa evento G7 resteremo chiusi venerdì e sabato. Riapriamo domenica mattina se il destino vuole. Buona fortuna a tutti, si salvi chi può”. Non solo: nella notte sono state sistemate tavole di legno a protezione delle vetrine. Questa mattina, poi, sono altri i negozi che si stanno proteggendo con tavole di compensato e lamiere. Il corteo ‘no summit’ previsto per domani sfilerà dal media center al municipio di Giardini Naxos, percorrendo il lungomare. Sono attese circa 3.500 persone, tra cui i No Muos. Dalle 12 di domani e fino a fine manifestazione il traffico sarà bloccato. I negozi hanno ricevuto l’ordinanza di chiudere domani, ma già oggi sono in molti a tenere chiusa l’attività.

di Antonio Bravetti, giornalista professionista

26 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»