Pedofilia. ‘Giulia e il lupo’: domani la presentazione del libro a Milano

violenze bambini

Sara’ presentato domani a Milano, al Centro culturale San Fedele, il volume ‘Giulia e il Lupo. Storia di un abuso sessuale nella Chiesa’, scritto dalla giornalista Luisa Bove, nelle cui pagine si da’ voce a Giulia, vittima fin dall’adolescenza di un abuso sessuale da parte di un sacerdote. La notizia giunge da fonti di stampa cattolica.

“Si tratta del primo racconto di un caso italiano”, spiega la editrice Itl-Centro Ambrosiano, della Curia milanese, “e la narrazione in prima persona restituisce il dramma della protagonista e il suo lento percorso di rinascita”.

La prefazione e’ di Hans Zollner della Pontificia commissione per la tutela dei minori. “Il racconto di Giulia- nome di fantasia- e’ la testimonianza di una sofferenza durata anni, prima nel buio dell’impossibilita’ di liberarsi del prete pedofilo (il Lupo), poi nel buio della vergogna e del senso di colpa che le impediva di riconoscersi vittima di un abuso. Solo il tempo, dopo molti anni, ha creato le condizioni perche’ dolore e verita’ potessero venire a galla. Da quel momento ha inizio il suo lento e faticoso percorso di guarigione interiore” e oggi Giulia e’ una religiosa e racconta la sua vicenda, spiega ella stessa, perche’ possa “incoraggiare altre donne, vittime di abuso come me, a farsi aiutare e a uscire dall’ombra”. Alla presentazione interverranno, oltre all’autrice, mons. Mario Delpini, vicario generale della diocesi di Milano, la giornalista Mariapia Bonanate, Giacomo Costa, direttore di Aggiornamenti Sociali, e Anna Deodato, ausiliaria diocesana.

26 Apr 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»