Campania

Protesta degli studenti per l’alternanza scuola-lavoro alle Giornate Fai

NAPOLI – Un biglietto con la scritta “Domenica delle Palme, turno di 4 ore. Questo non e’ formativo, non e’ alternanza ma sfruttamento” e’ stato esposto ieri da alcuni studenti del liceo classico Vittorio Emanuele II di Napoli, impegnati in un progetto di alternanza in occasione dell’iniziativa Giornate Fai di Primavera. Gli studenti erano al museo di Mineralogia dell’universita’ di Napoli Federico II “cogliendo l’opportunita’ che ci ha dato il Fai – spiegano gli studenti in un video diffuso dal movimento Napoli Direzione Opposta Ndo – ma anche per protestare contro l’alternanza. Hanno parlato di ‘studenti volontari’ per il Fai ma questo non e’ vero: siamo qui per l’alternanza scuola-lavoro, di domenica, levando tanto tempo allo studio e alla famiglia“. Ndo denuncia come gli studenti del liceo classico partenopeo abbiamo “cercato di comunicare alla propria scuolala loro volonta’ di non partecipare all’iniziativa”, lamentando che si trattasse di un giorno festivo e soprattutto, essendo in maggioranza studenti dell’ultimo anno, avrebbero tolto tempo prezioso allo studio.



“La scuola ci ha fatto sapere che ci sarebbero stati provvedimenti per gli studenti o le studentesse che avessero scelto di non partecipare alla giornata del Fai – fanno sapere dal collettivo del Vittorio Emanuele -. La nostra protesta non e’ contro il Fai ma contro l’assurdita’ dell’alternanza scuola lavoro, che ci obbliga in un giorno di festa a lavorare in Museo, togliendoci il tempo di stare in famiglia o a studiare”.

26 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»