Turismo, a Bologna nessun 'effetto Isis': a Pasqua +10% di prenotazioni - DIRE.it

Emilia Romagna

Turismo, a Bologna nessun ‘effetto Isis’: a Pasqua +10% di prenotazioni

BOLOGNA – Continua la cavalcata del turismo a Bologna. Anche per Pasqua, il capoluogo emiliano fa registrare un aumento del 10% delle prenotazioni rispetto all’anno scorso. E finora non hanno avuto conseguenze negative gli attentati a Bruxelles e la minaccia del terrorismo. “C’è paura di volare e di andare in aeroporto, ma per adesso non abbiamo avuto cancellazioni- sottolinea il presidente di Bologna welcome, Celso De Scrilli- Bologna potrebbe essere considerata una destinazione più tranquilla”. A voler trascorrere la Pasqua sotto le Due torri “sono molti italiani– spiega ancora De Scrilli- ma ci sono anche inglesi, francesi e scandinavi”. Il 2015 è stato un anno positivo per il turismo sotto le Due torri e anche il 2016 “si annuncia interessante”, afferma De Scrilli. I primi mesi dell’anno fanno registrare un +14% di presenze, spiega il presidente di Bologna welcome, e le camere vendute sono aumentate del 7,5% in un anno (dati aggiornati a febbraio). In particolare, c’è una forte crescita di turisti inglesi (+15%), giapponesi (+13%) e americani (+12%). Aumentano anche i turisti cinesi, mentre diminuiscono del 22% i russi, a causa della crisi del Paese. “E’ comunque un calo limitato- spiega Patrik Romano, direttore di Bologna welcome- altrove i turisti russi sono spariti. Abbiamo avviato una strategia con Mosca per sostenere le prenotazioni individuali. E’ importante non sparire, proprio perchè il mercato è in crisi”.

Insieme all’assessore al Turismo di Palazzo D’Accursio, Matteo Lepore, De Scrilli ha inaugurato la rinnovata sede di Bologna welcome in piazza Maggiore. Il punto informazione manterrà gli stessi orari di prima, ma è stato ridisegnato al suo interno per essere più in linea con le esigenze dei visitatori, soprattutto esteri. Rispetto a prima c’è un solo banco d’accoglienza, dove si potranno avere tutte le informazioni e i servizi richiesti. A disposizione anche monitor e postazione touch screen, in aggiunta ai classici volantini cartacei, per consultare materiale multimediale su monumenti, musei, eventi ed enogastronomia. Creata infine anche un’area dedicata alla promozione di eventi e alla biglietteria per spettacoli, concerti e manifestazioni sportive. “In questi cinque anni siamo stati protagonisti del cambiamento di Bologna, anche nel posizionamento internazionale della città- rivendica Lepore- Bologna ha ripreso l’entusiasmo e la voglia di crederci. Abbiamo coltivato un settore economico, quello del turismo, dimostrando che si poteva fare. Abbiamo rotto il muro del suono”.

26 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»