Neve a Roma, treni in tilt; Bergamo: "Sistema tiene"; Opposizioni contro Raggi - DIRE.it

TG-Lazio

Neve a Roma, treni in tilt; Bergamo: “Sistema tiene”; Opposizioni contro Raggi

Ecco i titoli del Tg Lazio dell’edizione di oggi:

NEVE A ROMA: TRENI IN TILT E POCHI BUS, E’ ALLARME ALBERI

Come ampiamente previsto, Roma si è risvegliata sotto la neve. Dal Colosseo a San Pietro, da San Basilio a Ostia, tutta la città questa mattina è stata ricoperta da un manto bianco con l’arrivo di Buran, il freddo gelido proveniente dalla Siberia. Nonostante la chiusura delle scuole, molti i disagi per chi non è potuto restare a casa: pochi i bus in circolazione, mentre la metro ha viaggiato regolarmente. Difficoltà anche per i tram. In tilt il sistema ferroviario, con ritardi a Termini e Tiburtina fino a 300 minuti. In piazza dei Cinquecento lunghe file in attesa dei taxi. Intanto è strage di alberi e rami, caduti sotto il peso della neve in diverse zone. Più di 400 le richieste di intervento arrivate ai vigili del fuoco.

IN 1.500 AL LAVORO CONTRO EMERGENZA NEVE, BERGAMO: SISTEMA TIENE

Centonovanta mezzi in esercizio, 300 squadre per circa 1.500 persone tra Polizia locale, aziende municipalizzate, Simu, volontari della Protezione civile e dei Municipi. Sono i numeri in campo nella Capitale contro l’emergenza neve. “Il sistema tiene”, ha detto il vicesindaco Luca Bergamo. Polemiche sull’uso dell’esercito: “Noi non abbiamo fatto richiesta di intervento. Lo ha chiesto la Protezione Civile nazionale in autonomia”, ha detto il vicesindaco. Per i senza fissa dimora, infine, sono stati trovati 400 posti in più nelle ultime 48 ore.

OPPOSIZIONE ALL’ATTACCO: ROMANI CON LA PALA E RAGGI IN MESSICO

Con la neve arrivano puntuali le polemiche politiche. Le opposizioni del Campidoglio ironizzano sull’assenza del sindaco Virginia Raggi, impegnata a Città del Messico per la conferenza sul clima del C40 #Women4Climate. “Un primo cittadino deve
essere presente”, ha detto Michela Di Biase del Pd. Raggi in Messico col sombrero al sole e romani con la pala alle prese con la neve…”, ha aggiunto Fabrizio Ghera di Fratelli d’Italia. Virginia quando torni dal Messico ricordati il sale…”, ha scherzato l’ex sindaco Gianni Alemanno, postando una sua foto mentre spala la neve. “Lui meglio che taccia”, la replica arrivata dalla maggioranza M5S.

TRA SETTE GIORNI IL LAZIO AVRA’ NUOVO PRESIDENTE REGIONE

Mancano sette giorni e il Lazio conoscerà il nome del presidente della Regione che uscirà dalle urne. A causa dell’emergenza neve il governatore uscente, Nicola Zingaretti, oggi ha sospeso la campagna elettorale per recarsi di persona nella sede della Protezione civile. I suoi avversari, invece, hanno proseguito senza sosta. “Se votate Pirozzi, vince Zingaretti”, è stato il video-appello del candidato del centrodestra Stefano Parisi. Pronta la replica del sindaco di Amatrice: “La smetta con queste sceneggiate contro di me. Lui e’ stato scelto dopo 9 altri candidati, perché ai partiti interessava solo tenere me fuori dalla Regione perché non controllabile”.

26 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»