Lazio

Neve a Roma, treni in tilt: ritardi fino a 5 ore

ROMA – Un’odissea nella neve. Com’era prevedibile, la stazione Termini è nel caos per l’abbondante nevicata che ha colpito l’Italia, Roma compresa.

In queste ore, infatti, aumentano le file di persone in attesa sotto i tabelloni degli orari per sapere se il proprio treno partirà o meno o se avrà ‘solo’ alcune ore di ritardo.

L’altoparlante della stazione, infatti, non smette di annunciare ritardi e annullamenti di partenze per le stazioni di tutta Italia, da nord a sud. Per quelle tratte che non sono state cancellate, i ritardi raggiungono anche le 5 ore: per un treno per Torino Porta Nuova si arriva ad aspettare anche 280 minuti; per uno da Minturno Scauri, anche 300 minuti.

Lunghissima l’attesa anche per un taxi: mentre i capolinea degli autobus sono vuoti, una lunga fila occupa tutto il piazzale antistante la stazione.

A ROMA RITARDI MEDI DI DUE ORE

Circolazione ferroviaria ancora fortemente rallentata nel nodo di Roma, a causa delle precipitazioni nevose che stanno bloccando alcuni scambi nelle stazioni del nodo. Attualmente si registrano ritardi medi di 120 minuti.

I treni alta velocita’ provenienti da Nord e in proseguimento su Napoli fermano nella stazione di Roma Tiburtina e non a Roma Termini. Al momento sono sospesi i collegamenti no stop del Leonardo Express tra Roma Termini e l’Aeroporto di Fiumicino.

Il traffico e’ fortemente rallentato anche su tutte le linee del Lazio che afferiscono alla Capitale.

RFI e’ impegnata con le proprie squadre tecniche su tutto il territorio nazionale per fronteggiare l’emergenza, presidiando i punti nevralgici della rete e intervento anche con l’ausilio delle ditte appaltatrici.

Trenitalia ha potenziato i servizi di assistenza ai clienti e sta riprogrammando, laddove necessario, i servizi di trasporto con riduzione progressiva dei treni.

26 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»