A Parma la carica degli inventa-giochi. E si gioca non stop per due giorni

BOLOGNA – Autori professionisti e dilettanti, editori e giocatori. Tutti si ritroveranno insieme a Parma per una due giorni ininterrotti di gioco: appuntamento il 27 e 28 gennaio con la 14esima edizione di Ideag, l’incontro degli autori di giochi da tavolo, un hobby che negli ultimi anni sta vivendo una nuova stagione di successi e ha creato un nutrito gruppo di appassionati in tutta Italia.

La manifestazione si svolge all’hotel San Marco di Pontetaro dove sono attese più di 200 persone, persone che di questo settore hanno fatto un mestiere ma anche semplici curiosi e appassionati, per cui un bel gioco di società è il passatempo preferito della domenica. E a Parma avranno di che divertirsi, visto che ci saranno 80 tavoli da gioco dove si giocherà ininterrottamente.

Il raduno nasce per far incontrare autori e aspiranti autori di giochi da tavolo che arrivano da tutta Italia, ma ci saranno anche 20 case editrici italiane e straniere. Tre le sale e 80 tavoli, dove appunto si disputeranno partite per due giorni di fila. 

Ideag‘, l’incontro nazionale degli autori di giochi, giunge quest’anno per la prima volta a Parma nella sua 4esima edizione. Finora si svolgeva in provincia di Torino, dove l’incontro nacque nel 2005 grazie al ritrovo di poco più di una dozzina di appassionati, e dove è cresciuto nel tempo fino a raggiungere i numeri attuali.

L’evento è organizzato dalla comunità di autori di Idg – inventoridigiochi.it, dalla Saz, associazione internazionale degli autori di giochi, con il supporto dell’associazione culturale Slegati.

Ad avere avuto l’intuizione vincente è stato quattordici anni fa Walter Obert, fondatore dell’evento: “Nonostante i partecipanti siano cresciuti di dieci volte rispetto alla prima edizione, lo spirito alla base dell’appuntamento è sempre lo stesso. Si tratta un momento immancabile in cui game designer professionisti e semplici appassionati che custodiscono da anni nel cassetto il loro ‘gioco del secolo’ si ritrovano per due giorni provando le loro creazioni, scambiandosi suggerimenti e critiche e condividendo la loro passione per il gioco, in un clima incredibilmente amichevole. Per molti, grazie all’interesse dimostrato per l’evento da tante case editrici italiane e straniere, è diventato anche l’occasione per presentare i propri giochi a editori per vederli magari pubblicati negli anni successivi”.

Il successo dell’iniziativa è stato eccezionale (i tavoli disponibili sono andati esauriti on line in meno di due minuti) e segue da vicino il momento di grande rinascita che stanno vivendo i giochi di società, con centinaia di nuovi titoli pubblicati ogni anno, con nulla da invidiare ai ‘grandi classici’ come i Monopoly o Risiko da sempre presenti sui tavoli degli italiani.

L’ingresso alla manifestazione, per chi fosse curioso di capire come nasce un gioco e come si presenta prima della sua pubblicazione, è libero e gratuito. E’ possibile registrarsi o ottenere maggiori informazioni sul sito web dell’evento: www.inventoridigiochi.it/ideag.

26 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»