PA, Confsal: “Non ci sono le condizioni per il rinnovo dei contratti di scuola e sanita’”

ROMA – Grido di allarme al governo del segretario generale della Confsal, Angelo Raffaele Margiotta, sul preoccupante stallo delle trattative per il rinnovo dei contratti scuola e sanità, i due comparti in cui sono fortemente rappresentativi lo Snals e la Fials, due sindacati della confederazione autonoma.
Ha dichiarato Margiotta: “Dopo otto anni di attesa e di progressiva perdita del potere di acquisto delle retribuzioni, il confronto fin qui svolto al tavolo dell’agenzia Aran è stato oltre modo deludente. Un’inconcludenza inaccettabile. In queste condizioni non è minimamente ipotizzabile la firma dei contratti”.
“Si impone, quindi, un confronto diretto con il governo e bene farebbe il presidente Gentiloni a convocare urgentemente le organizzazioni sindacali, autonome e non, affinché si pongano le basi per dare risposte adeguate alle attese dei due milioni di lavoratori della Scuola e della Sanità”.

26 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»