AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Rigopiano, Curcio: “Sostenere il sistema tutti i giorni, non solo in emergenza”

ROMA – “Parlando della Protezione civile si deve “sostenere il sistema tutti i giorni, o finiremo per parlarne solo nel momento dell’emergenza, che deve essere l’esito di un percorso”. Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento, lo dice in conferenza stampa a Penne (Pescara) in diretta su SKyTg24. Citando i numeri sulla reazione alla doppia emergenza maltempo e terremoto diffusi dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, “vi prego di rileggerli, sono importanti- dice Curcio- 11mila operatori nell’arco di 48 ore su una scena dove prima ce n’erano 4mila“. Ed è proprio “partendo da questi numeri e questa emergenza che possiamo riformulare quello che dobbiamo fare per rendere più performante il sistema” della Protezione civile, aggiunge. “Lo spirito si costituisce perché prima c’è pianificazione del lavoro“, conclude Curcio, “come deve esserci anche nella prevenzione e nel sistema in generale”.

“VICINO A FAMIGLIE, E RICORDIAMO ELICOTTERO 118”

Affetto e vicinanza alle famiglie colpite dalla disgrazia” dell’hotel Rigopiano, ma “un ricordo anche per un incidente al fianco di questo”, quello che ha coinvolto “i colleghi sul volo del 118 precipitato: chi lavora sull’emergenza si spinge al massimo e si espone a rischi che talvolta possono portare anche a sacrifici estremi”. Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento, lo dice in conferenza stampa a Penne (Pescara) in diretta su SKyTg24.

LEGGI ANCHE:

Rigopiano, recuperati tutti i corpi: la slavina ha fatto 29 vittime. I sopravvissuti sono 11

Rigopiano, nell’hotel trovati altri corpi. Ora le vittime sono 25

Rigopiano, tutte le valanghe dal 1990. Geologi: “Area critica, forse hotel doveva chiudere”/FOTO

Rigopiano, si continua a scavare. Nove persone salvate, di cui 4 bambini – I video dei salvataggi 

“Così abbiamo salvato i bambini”, parla il pompiere che è entrato nella sala biliardo dell’hotel Rigopiano

26 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram