Rosatellum, si vota; pensioni, Pd: stop aumento età; Mattarella: impegno planetario per acqua


ROSATELLUM, AL VIA IL VOTO TRA LE PROTESTE

Il rosatellum alla prova dei cinque voti di fiducia. Tra oggi e domani la nuova legge elettorale affronta l’ultimo scoglio, quello del Senato. Ma non si placano le polemiche, fuori e dentro il palazzo. Il presidente emerito della repubblica Giorgio Napolitano accusa: sul governo sono state esercitate pressioni perche’ mettesse la fiducia. Il riferimento e’ al Pd, contestato in piazza anche dai Cinque Stelle. Bende bianche sugli occhi per i pentastellati, che circondano il Senato. “Mattarella non firmi”, chiedono.

PENSIONI, PD: STOP ALL’AUMENTO DELL’ETA’

In pensione a 67 anni? Si allarga il fronte di chi si oppone. Potrebbe essere rivisto il meccanismo che lega l’età pensionabile all’aspettativa di vita. Oltre ai sindacati che chiedono di sbloccare l’automatismo, è il vice segretario del PD Maurizio Martina a incalzare il governo: “Non tutti i lavori sono uguali”, sottolinea il ministro che chiede un rinvio dell’aumento. E l’occasione potrebbe essere la legge di bilancio: occhi puntati al Senato dove il testo è atteso a giorni.

FURLAN AL SIR: SERVE UNA PENSIONE DI GARANZIA

“Il tema delle pensioni riguarda tutte le generazioni, e ad essere penalizzati sono soprattutto i giovani”. La segretaria della Cisl Annamaria Furlan, intervistata dal Sir, sottolinea la necessita’ di salvaguardare il principio della solidarietà tra le generazioni. Su questo, spiega, si fonda l’accordo tra sindacati e governo: “Chiediamo una pensione di garanzia per colmare i buchi previdenziali dei giovani. Bisogna favorire la previdenza complementare e cambiare il meccanismo dell’aspettativa di vita”, aggiunge Furlan.

MATTARELLA: IMPEGNO PLANETARIO PER L’ACQUA

Cinque milioni di euro per l’Africa. Un impegno tutto italiano da destinare alla gestione della risorsa acqua. Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, nella giornata finale del summit internazionale sui grandi fiumi che si è svolto in Campidoglio. “I problemi dell’acqua- ha spiegato anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella- necessitano di risposte coordinate a un livello necessariamente sovranazionale e planetario”.

25 Ott 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»