Orlando a Trapani con rifugiato del Kashmir, la 2^ tappa di Effatà

migranti

ROMA – Un rifugiato politico del Kashmir e il sindaco di una grande città in cammino tra centri d’accoglienza e luoghi della migrazione, condividendo pensieri, storie ed emozioni. Arriva oggi a Trapani la seconda tappa di Effatà, il progetto dell’associazione Nottedoro che in questi giorni sta portando in giro per la Sicilia alcuni personaggi pubblici (l’attore Luigi Lo Cascio, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il comico Roberto Lipari) e altrettanti richiedenti asilo con storie emblematiche alle spalle. “Quattro personaggi siciliani e 4 migranti in dialogo, camminando per i luoghi dell’approdo”, è lo slogan dell’iniziativa. Il progetto culminerà con la realizzazione di un documentario diretto da Martino Lo Cascio, ideatore di Effatà, e di Antonio Macaluso. Dopo la tappa di Caltanissetta con Luigi Lo Cascio e Noufou Yabrè, richiedente asilo del Burkina Faso, si continua oggi a Trapani con Leoluca Orlando e Khan Toseef Ahmed, rifugiato politico del Kashmir, che nove anni fa è dovuto fuggire poiché perseguitato a causa del suo impegno a favore dell’indipendenza del suo paese.

leoluca_orlando

Leoluca Orlando

Adesso Khan Toseef Ahmed lavora come mediatore culturale ed è presidente dell’associazione di promozione sociale ‘Migranti Solidali’. Stamattina la passeggiata ha toccato il Cara di Salina Grande, il molo Ronciglio del porto di Trapani, dove sbarcano le navi cariche di migranti salvati in mare, il Cas Serraino Vulpitta e gli Sprar di Bonagia. Tutto terminerà intorno alle 18.30 in corso Vittorio Emanuele 61, al punto d’incontro coordinato dalla Croce Rossa Italiana, Comitato di Trapani, e dai Laici Comboniani. Qui verranno raccolte poesie, scritture, disegni che hanno come tema la migrazione e realizzati nel pomeriggio da tutti i visitatori. Il materiale raccolto a Trapani e nei banchetti di tutte le tappe sarà consegnato alle autorità al Cimitero dei migranti di Castellammare del Golfo il 3 ottobre, in occasione delle celebrazioni per la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’Immigrazione. Dopo Trapani il progetto farà tappa a Palermo, venerdì 30 settembre, con il comico Roberto Lipari e un altro richiedente asilo. Così, una nota dell’associazione ‘Nottedoro’.

25 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»